Negli ultimi due anni, complice la pandemia Covid-19, l’interesse verso i casali è aumentato. Questo perché l’emergenza sanitaria ci ha costretto a rimanere a casa per molto tempo, è nata quindi una forte esigenza di rivalutare i propri spazi abitativi. In questo articolo vediamo quali sono i principali aspetti positivi nell’acquistare un casale ristrutturato.

Acquistare un casale ristrutturato: i vantaggi

Decidere di effettuare questo tipo di investimento significa ritrovarsi ad abitare in strutture immerse nel verde con architetture particolari, tipiche di altri tempi e con materiali che non sono quasi più in uso. Può rappresentare quindi una soluzione ottimale per trascorrere le proprie vacanze o semplicemente può essere un investimento redditizio. Quali sono quindi i principali aspetti positivi? Vediamoli di seguito.

Immersione nella storia

I casali sono generalmente situati nelle zone rurali, fuori dal centro urbano. Inoltre, in passato, i casali erano sede delle principali attività dei contadini e rappresentavano il centro della loro quotidianità. Oggi queste antiche strutture non racchiudono più la vita dei contadini ma grazie alla loro posizione in campagna e sempre molto vicino ai centri urbani, rappresentano un’ottima occasione per vivere in un ambiente di relax immersi nella natura. In alternativa, se si decide di comprare un casale a scopo d’investimento, si può contare sul turismo rurale, adatto alle dalle persone che desiderano una soluzione alternativa allo standard degli alberghi.

Infine, investire in un casale può anche rappresentare un’opportunità per iniziare un nuovo lavoro e allontanarsi così dal caos della città.

Casale e vantaggi fiscali

  • Se si decide di comprare un casale e di ristrutturarlo si può godere di benefici fiscali che vengono distribuiti nei successivi 10 anni. In particolare 10 anni fino ad un massimo di 96.000 euro per i costi sostenuti per la ristrutturazione della struttura architettonica e per l’adeguamento degli impianti.
  • Una detrazione del 50% delle spese relative all’acquisto di mobili ed elettrodomestici, fino ad un massimo di 10.000 euro.
  • Una detrazione del 65% delle spese sostenute per la riqualificazione energetica dell’immobile (isolamento termico, impianti di serramenti) fino a un massimo di 153.000 euro.

Inoltre, in base alle norme comunali che disciplinano la destinazione d’uso degli edifici, se si decide di rendere più ampio e confortevole il proprio immobile o di farlo aumentare di valore, è possibile aggiungere una porzione (dal 20% al 70% della copertura totale) usufruendo di altri benefici.

Questi benefici sono indicati nel Piano Casa (L.R. 14/2009) e vengono applicati in caso di demolizione o ristrutturazione.

è possibile usufruire di:

  • Una detrazione del 50% dell’importo spalmato in Turismo rurale

Il turismo rurale è in continua crescita, per questo motivo un casale ristrutturato può rappresentare un ottimo investimento. Infatti, le destinazioni che può avere possono essere un semplice b&b a stretto contatto con la natura, un agriturismo con prodotti tipici e materie prime, o anche un resort di lusso.

I casali ristrutturati ad uso turistico sono maggiormente richiesti da famiglie, che desiderano alloggiare in strutture che includono attività contadine, a contatto con natura e gli animali.

Cosa sapere prima di acquistare un casale

Quando si decide di acquistare un casale, sia che sia a scopo abitativo sia con l’intenzione di trasformarla in un’attività vera e propria, occorre considerare alcuni fattori. Prima di tutto bisogna verificare la distanza dal centro urbano e dai servizi di prima necessità: scuole, ospedali, supermercati ecc.

Una volta prestata attenzione alla posizione dell’edificio, occorre guardare le dimensioni dell’immobile e le esigenze che si desiderano soddisfare: se si sta comprando il casale per destinarlo al turismo andranno fatte determinate scelte di metratura, mentre al contrario se la destinazione dell’immobile è esclusivamente a uso familiare alcuni aspetti avranno un peso minore. Infine, occorre prestare attenzione al piano di sviluppo urbanistico del territorio su cui sorge il casale.

Condividi sui social:

0 CommentiChiudere commenti

Lascia un commento

Iscrivit alla nostra newsletter’