Blog

Le clausole vessatorie nel contratto di locazione

Le clausole vessatorie nel contratto di locazione

Le clausole vessatorie inserite all’interno di un contratto di locazione sono quelle che comportano uno squilibrio di diritti e obblighi a danno di una parte e a favore dell’altra e sono disciplinate dal Codice Civile e dal Codice del Consumo. Vediamo meglio come riconoscerle, di quali tipologie sono, perché sono inefficaci e come comportarsi quando si incappa in una clausola del genere. Clausole vessatorie: cosa sono e come funzionano Come accennato precedentemente, in un contratto di locazione vengono chiamate vessatorie le clausole che stabiliscono limitazioni di responsabilità, facoltà di recedere dal contratto o di sospendere l’esecuzione a favore di chi le ha predisposte, mentre sanciscono a carico dell’altro contraente decadenze, limitazioni alla facoltà di opporre eccezioni, tacita proroga o rinnovazione del contratto. La clausola quindi, “vessa” un contraente a beneficio dell’altro.…
Leggi di più
Dove comprare casa a Napoli: i 6 quartieri in cui investire

Dove comprare casa a Napoli: i 6 quartieri in cui investire

Napoli è una città d’arte e di mare caratterizzata da bellezze artistiche e culturali eccezionali ed è stata più volte protagonista della storia italiana. A proposito di storia, la prima università pubblica è stata fondata nel 1224 proprio a Napoli. Questa città conserva tradizioni secolari, stili e culture differenti, e presenta un buon livello di infrastrutture. Inoltre, è anche una delle città con il miglior indice di vivibilità grazie al clima e al tipico calore dei suoi cittadini. Decidere di investire nel mattone a Napoli può rivelarsi una scelta conveniente: questa città è una meta molto gettonata, sia a livello turistico sia universitario. Tuttavia, prima di comprare casa a Napoli occorre conoscere quali siano i migliori quartieri su cui investire. Eccone una lista! Centro storico Il centro storico di Napoli…
Leggi di più
NO dalle associazioni di categoria a una riforma del Catasto che odora di Patrimoniale

NO dalle associazioni di categoria a una riforma del Catasto che odora di Patrimoniale

In base alle dichiarazioni del Sottosegretario del MEF Massimo Bitonci la riforma del Catasto dovrebbe prevedere il passaggio del calcolo delle rendite in base ai metri quadrati e non più ai vani. Questa modifica si tradurrebbe in un aumento del 30-40% delle rendite con ricadute pesanti su Imu, Irpef e tasse sui trasferimenti immobiliari, determinando, in pratica, un consistente aumento dell’imposizione fiscale che la Consulta Interassociativa Nazionale dell’Intermediazione Immobiliare (Fiaip-Fimaa-Anama), valuta "quanto mai pericolosa e inopportuna". La legge delega di riforma fiscale potrebbe arrivare in Consiglio dei Ministri già dal 16 settembre, con lo spettro di una revisione delle rendite catastali che si tradurrebbe in un aumento della pressione fiscale sugli immobili già ai massimi livelli. Le tre organizzazioni sindacali di categoria (Fiaip-Fimaa-Anama) sottolineano la necessità di scongiurare una inopportuna…
Leggi di più
Sostenibilità, gestione degli spazi, tecnologia integrata: ecco cosa abbiamo imparato al Fuorisalone2021

Sostenibilità, gestione degli spazi, tecnologia integrata: ecco cosa abbiamo imparato al Fuorisalone2021

Dopo un anno di stop a causa della pandemia, si è tenuta a Milano una nuova edizione del Salone Internazionale del Mobile, la più importante fiera del settore casa-arredamento a livello mondiale. Quella di quest'anno è stata sicuramente un'edizione speciale. Intanto perché si è tenuta in autunno - dal 5 al 10 Settembre - contrariamente al solito calendario primaverile. Ma soprattutto perché si è parlato tanto - e con un'attenzione diversa - di futuro. Quella del 2021 è stata l'edizione della ripresa, che ha portato una ventata di ottimismo e di odor di ripartenza a uno dei settori di punta dell'economia italiana. Abbiamo fatto un giro al Fuorisalone - l'insieme di mostre, installazioni e talk che accompagnano il Salone del Mobile in varie zone di Milano, prima tra tutte il…
Leggi di più
Comparto uffici: come sta andando in Italia nel 2021

Comparto uffici: come sta andando in Italia nel 2021

L’Osservatorio del mercato immobiliare ha pubblicato dei dati che confermano il calo previsto nel 2020 nei volumi di compravendita dei segmenti uffici, commercio e produttivo. Da quanto emerge dal Rapporto immobiliare 2021, a cura dell’Osservatorio del mercato immobiliare, in collaborazione con l’Associazione italiana leasing (Assilea), prendendo in considerazione i settori aggregati, la ripresa degli scambi iniziata nel 2014 si è arrestata prima ancora di recuperare i livelli che aveva prima delle misure fiscali del governo Monti, che avevano portato la seconda grande flessione, dopo la crisi di fine anni 2000. Questo caratterizza i tre principali gruppi in cui il settore si struttura: uffici, commercio e produttivo. I tassi negativi sono tutti sopra al 10%; in termini di stima monetaria vi è stato un crollo superiore al 20%, passando da 15,9…
Leggi di più
Il Bonus Affitti scade il 6 Settembre

Il Bonus Affitti scade il 6 Settembre

Piccolo reminder: il Bonus affitti sta per scadere. Per presentare la domanda c’è tempo fino al 6 settembre. Il contributo a fondo perduto - introdotto dal decreto Ristori in seguito alle circostanze provocate dall'epidemia Covid19 - è riservato ai proprietari di casa che hanno ridotto a tal proposito la quota di affitto versata dall’inquilino che la detiene come abitazione principale. L’importo del contributo è commisurato all’importo complessivo delle riduzioni dei canoni di locazione delle case (vale solo per uso abitativo) per le mensilità del 2021, già comunicate all’Agenzia delle Entrate o che saranno accordate entro il 31 dicembre 2021. Il contributo corrisponde al 50% dell’ammontare complessivo delle rinegoziazioni in diminuzione e ha un valore massimo di 1.200 euro per ciascun locatore. Per saperne di più su su come funziona il…
Leggi di più