Per FMI l’immobiliare commerciale è essenziale per la stabilità finanziaria

Per FMI l’immobiliare commerciale è essenziale per la stabilità finanziaria

Ad Aprile 2021 il Fondo Monetario Internazionale nell’ambito del suo Global Financial Stability Report ha parlato del comparto commerciale dell’immobiliare, evidenziando come la pandemia abbia plasmato profondamente il settore, che ora si trova ad un bivio. Uffici semi-vuoti, negozi e attività chiusi o con orari di apertura ridotti, hotel con tariffe per stanza davvero basse: le misure di contenimento messe in atto lo scorso anno in risposta alla pandemia hanno inferto un duro colpo alla domanda di immobili commerciali. Non solo, però. Oltre agli effetti sull’immediato, il report del FMI mette in luce come ‘la crisi del COVID-19 abbia aumentato l'incertezza sulle prospettive di alcuni suoi segmenti, a causa di possibili cambiamenti strutturali della domanda, che richiedono una maggiore attenzione da parte delle autorità’.    Si fa riferimento naturalmente all’avvento…
Leggi di più
Immobiliare: come sarà il mercato digital dopo il Covid?

Immobiliare: come sarà il mercato digital dopo il Covid?

Durante la pandemia proptech e digital sono stati fattori abilitanti e catalizzatori chiave per il proseguo delle transazioni immobiliari nel mercato reale. Se è vero che oramai le tecnologie digitali e il web sono canali imprescindibili per il settore, il Covid - tra distanziamenti sociali e restrizioni - ha fatto emergere anche le criticità di un approccio puramente tech e l'importanza delle relazioni face-to-face. É chiaro insomma che il proptech senza il mercato reale non possa andare lontano, e viceversa. Quali saranno sviluppi e traiettorie evolutive del versante digitale del mercato immobiliare a pandemia conclusa? Pietro Pellizzari, Amministratore Delegato di Wikicasa, intervistato dai microfoni di Monitorimmobiliare prova a delineare alcuni scenari, tra percorsi di concentrazione ed internazionalizzazione, lotta per la leadership in Europa, offerta di nuovi servizi collaterali e sempre…
Leggi di più
Superbonus: che fine farà? Ecco cosa è previsto nel PNRR.

Superbonus: che fine farà? Ecco cosa è previsto nel PNRR.

Allo stato attuale, nella bozza del PNRR - Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza - non è prevista alcuna proroga sulla misura del Superbonus 110%. Restano infatti confermate le date, già previste in precedenza: del 30 giugno 2023 per gli interventi effettuati dagli IACP, a condizione che almeno il 60% dei lavori siano stati effettuati alla fine del 2022; del 31 dicembre 2022 per gli interventi effettuati dai condomini, a condizione che almeno il 60% dei lavori sia stato effettuato entro il 30 giugno precedente. Tuttavia - considerato anche l'obiettivo fissato dall'Unione Europea per raddoppiare il tasso di efficientamento degli edifici entro il 2025 - vi è un impegno da parte del Governo a inserire la proroga nella prossima legge di Bilancio. Semplificazioni Nel documento si fa riferimento alle segnalazioni di complessità…
Leggi di più
Giovani under 35: per i mutui prima casa garantisce lo Stato

Giovani under 35: per i mutui prima casa garantisce lo Stato

É la novità introdotta dal PNRR (Piano nazionale di ripresa e resilienza) che prevede agevolazioni e sgravi fiscali per i giovani in cerca di un'abitazione. Tra le novità previste c'è quella, super vantaggiosa, di non dover più fornire un cospicuo anticipo per aprire il mutuo: quest'ultimo infatti potrà coprire fino al 100% della spesa, con garanzia statale. Una notizia indubbiamente positiva per il settore immobiliare e per aiutare i giovani - specialmente quelli titolari di contratti di lavoro atipico - ad acquistare una propria abitazione. Cos'è il PNRR? Noto anche come Recovery Plan, è il programma di investimenti che l'Italia deve presentare alla Commissione europea nell'ambito del Next Generation EU, lo strumento per rispondere alla crisi pandemica provocata dal Covid-19. Il Piano, presentato in Consiglio dei Ministri il 24 Aprile, ha ricevuto…
Leggi di più
Come funziona il bonus affitto Covid e quali requisiti bisogna rispettare

Come funziona il bonus affitto Covid e quali requisiti bisogna rispettare

Nell’ultimo anno, a causa della pandemia, del lockdown, della chiusura obbligatoria di alcune attività, le entrate di molte famiglie si sono ridotte. A questo proposito, un valido aiuto fornito alle famiglie che si sono trovate in gravi difficoltà economiche è rappresentato dal bonus affitto. Il bonus affitto è un contributo economico finanziato dal Fondo di sostegno alla locazione introdotto per agevolare i contribuenti in difficoltà a pagare il canone di locazione, ed è gestito attraverso graduatorie comunali che vengono aggiornate ogni trimestre. Vediamo come funziona, quali sono i requisiti da rispettare e chi può farne domanda. Come funziona il bonus affitto Covid: la riduzione del canone Il bonus affitto Covid 2021 è un contributo a fondo perduto per i locatori che decidono di ridurre il canone di affitto agli inquilini.…
Leggi di più
Case in nuda proprietà: è boom di ricerche nel 2020

Case in nuda proprietà: è boom di ricerche nel 2020

Secondo uno studio di Wikicasa il 2020 ha visto un aumento del trend di ricerche relativo alla tipologia contrattuale “Nuda proprietà”. Le ricerche in aumento si sono tradotto in maggiori visite ad immobili di questo tipo sul portale e in maggiori richieste alle agenzie. Per quanto riguarda le visite infatti: Ad aprile 2020 si è riscontrato un boom di visualizzazioni sulla tipologia di contratto “Nuda proprietà”: +135% rispetto a marzo 2020. Il dato va interpretato al netto della crescita generale del traffico del portale, che ad aprile 2020 era del +30,47% rispetto al periodo precedente, ma si tratta comunque di un aumento più che proporzionaleIl dato si è mantenuto costante per tutto il periodo del lockdown della scorsa primavera, fino a giugno 2020. Per riprendere a settembre 2020, riportando i…
Leggi di più