Green Pass e Agenzie Immobiliari: cosa cambia e quali sono le regole?

Dal 15 ottobre è entrato in vigore l’obbligo di esibire il Green Pass per l’accesso in azienda. Come si dovranno regolare le agenzie immobiliari? Quali saranno le procedure di accesso in agenzia per dipendenti, professionisti, collaboratori e fornitori? Come comportarsi con i clienti? E durante visite e sopralluoghi?

Niente panico! Abbiamo raccolto in quest’articolo le principali regole e procedure previste dalla normativa.

Cosa prevede la normativa?

L’accesso ai luoghi di lavoro per tutti i dipendenti, collaboratori e liberi professionisti per tutte le attività correlate è consentito SOLO con l’esibizione del Green Pass in corso di validità. L’obbligo è esteso a soggetti, anche esterni, che svolgono a qualsiasi titolo, la propria attività lavorativa negli spazi aziendali.

Sono muniti del certificato Green Pass tutti coloro che:

  • hanno ricevuto la somministrazione della prima dose di vaccino e sono in attesa della seconda;
  • hanno ricevuto la somministrazione di entrambe le dosi ovvero della dose unica ove previsto in base al tipo di vaccino;
  • siano titolari di tampone effettuato nelle 48 ore precedenti il controllo;
  • siano guariti dall’infezione da Covid nei sei mesi precedenti.


Il Certificato provvisto del codice QR non potrà essere sostituito da altra certificazione.

Come avviene la verifica del Green Pass?

Ciascun Datore di Lavoro deve definire le modalità operative per l’organizzazione delle verifiche, prevedendo, se possibile, che i controlli siano effettuati al momento dell’accesso ai luoghi di lavoro e stabilendo i soggetti incaricati dell’accertamento.

Il primo step consiste quindi nell’individuare un incaricato che dovrà controllare presenza e validità del Green Pass.

Il Datore di Lavoro deve nominare un operatore, scelto tra i dipendenti o collaboratori, che avrà l’incarico di verificare la presenza del Green Pass valido.

Per la verifica l’incaricato dovrà:

  1. Scaricare l’APP governativa “Verifica C-19“. L’app è gratuita e si trova su App Store o su Google Play.
  2. Inquadrare sul cellulare il codice QR del Green Pass per verificare la sua validità.
  3. La rilevazione dovrà essere effettuata giornalmente SOLO con l’utilizzo dell’APP governativa “Verifica C-19”.
  4. Nel caso in cui il Green Pass non fosse valido o ci fosse un abuso, la persona non può accedere.

A chi deve essere controllato il GREEN PASS?

La normativa si esprime in maniera distinta su lavoratori e clienti:

  • Il controllo del Green Pass, per accedere in agenzia, è OBBLIGATORIO su tutti i dipendenti, collaboratori, fornitori che svolgono un’attività lavorativa all’interno degli spazi d’agenzia.
  • Il controllo del Green Pass per accedere in agenzia è FACOLTATIVO sui clienti. 

Come comportarsi con chi non è munito di Green Pass?

In assenza di Green Pass e della sua esibizione, il dipendente è considerato assente ingiustificato fino alla presentazione del Certificato Verde, comunque, non oltre il 31 dicembre 2021 (termine di cessazione dello stato di emergenza) senza conseguenze disciplinari e con diritto alla conservazione del rapporto di lavoro. Per i giorni di assenza ingiustificata, al dipendente non è dovuta la retribuzione.

Si precisa che l’obbligo di essere in possesso ed esibire il Green Pass non si applica ai soggetti esenti dalla campagna vaccinale sulla base di idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti con circolare del Ministero della Salute.

Sono previste delle sanzioni?

Per il lavoratore che accede comunque al luogo di lavoro privo di Green Pass la sanzione amministrativa è da € 600 a € 1.500 a cui potrebbero aggiungersi sanzioni disciplinari nei casi previsti dalla Legge.

Privacy: come comportarsi?

Il Datore di Lavoro, Titolare dell’azienda, non deve acquisire copia del documento d’identità della persona verificata, e non può raccogliere i dati personali contenuti nel medesimo documento d’identità e nel documento di Green pass.

Quando si effettua un sopralluogo è obbligatorio il Green Pass?

Il proprietario di un immobile che accoglie nella propria abitazione un agente immobiliare o un professionista ha la facoltà di chiedere l’esibizione del Green Pass e dei dati personali inoltre non ha l’obbligo del controllo nei confronti del titolare d’agenzia.

Le altre regole di prevenzione del contagio sono ancora in vigore?

Il Green Pass non sostituisce le altre misure utili alla prevenzione e al contenimento del contagio. Resta necessario il distanziamento e rimangono in vigore le linee guida e protocolli vigenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts