27 Luglio 2022, 18:13

Stiamo vivendo un’estate bollente, installare tende da sole, tapparelle o schermature solari può aiutare a ridurre la temperatura all’interno delle nostre case.

Vediamo più nel dettaglio come funziona la detrazione fiscale per il 2022 che si può richiedere senza alcun limite Isee. È utile sapere che questo incentivo fiscale rientra nell’ambito degli interventi di riqualificazione energetica (ecobonus). Vuoi sapere quali sono gli altri bonus estate 2022? Leggi il nostro articolo dedicato.

Bonus tende da sole 2022: a quanto ammonta la detrazione?

Chi acquista tende o schermature solari potrà beneficiare di un’agevolazione fiscale pari al 50% della spesa sostenuta per l’acquisto di schermature solari e chiusure tecniche mobili oscuranti. Il limite di spesa è fissato a 60.000 euro per ciascuna unità immobiliare. Questo sta a significare che ogni contribuente potrà portare in detrazione al massimo una cifra di 30.000 euro.

Si potrà altresì beneficiare di una detrazione pari al 110% qualora l’acquisto delle tende venga effettuato in abbinamento ad un intervento più importante, ovvero un intervento trainante come può essere un intervento di isolamento termico dell’edificio o di riduzione delle misure antisismiche.

Il bonus tende 2022 potrà essere utilizzato per dotare più immobili di schermature solari; queste però devono appartenere allo stesso proprietario. Questo bonus ha validità fino al 31 dicembre 2022.

Bonus tende da sole 2022: come usufruirne

Chi effettua la spesa e beneficia dell’incentivo fiscale per l’acquisto di schermature solari o sistemi oscuranti avrà la possibilità di scegliere tra le seguenti modalità di fruizione:

  • detrazione fiscale
  • sconto in fattura
  • cessione del credito di imposta

Facciamo un esempio pratico:

Ipotizziamo che il contribuente voglia avvalersi della detrazione d’imposta. A fronte di una spesa pari a 10.000 euro, potrà portare in detrazione nella dichiarazione dei redditi il 50% dei costi sostenuti, ovvero una cifra pari a 5.000 euro. Di conseguenza ogni anno, per 10 anni, percepirà un rimborso Irpef pari a 500 euro.

Se il soggetto preferisce optare per lo sconto diretto in fattura, il fornitore della tenda applicherà al cliente un prezzo già scontato del 50%.

Nel caso di cessione del credito, si potrà cedere il credito nei confronti del Fisco ad un istituto di credito che provvederà immediatamente a rimborsare il 50% della spesa senza dover attendere 10 anni.

Per avvalersi del bonus tende non è necessario presentare il modello Isee.

A chi spetta?

Il bonus tende da sole può essere richiesto da:

  • i proprietari di singole unità immobiliari residenziali
  • proprietari di parti comuni del condominio
  • titolari di un diritto reale sull’immobile nel quale vengono installate le tende da sole.

Condizioni per ottenere l’agevolazione fiscale

Al fine di beneficiare del bonus tende è necessario effettuare il pagamento tramite bonifico parlante e conservare le fatture della spesa effettuate.

Tutti i dati relativi ad acquisto e installazione dovranno essere inoltrati ad Enea entro 90 giorni dalla data di fine lavori o collaudo dell’opera.

Requisiti necessari per accedere al Bonus tende 2022

Per poter beneficiare del Bonus tende da sole 2022 è necessario il rispetto di alcuni requisiti:

  • Le schermature solari possono essere installate sia all’esterno che all’interno dell’abitazione
  • Devono essere mobile e devono proteggere una superficie di vetro alla quale possono essere integrate
  • Il valore del fattore di trasmissione solare totale deve essere inferiore o uguale a 0,35 (norma UNI EN 14501)
  • Devono potersi smontare e montare liberamente

Per quanto riguarda le schermature non combinate con vetrate – ovvero tapparelle, veneziane, tende a rullo o a bracci – non rientrano nel bonus quelle aventi orientamento a nord, nord est e nord ovest.

Rientrano tra le spese ammissibili anche quelle per la fornitura e il montaggio, eventuale smontaggio e dismissione di dispositivi preesistenti, fornitura di meccanismi di regolazione e controllo delle schermature oltre a eventuali prestazioni professionali. 

Condividi sui social:

0 CommentiChiudere commenti

Lascia un commento

Iscrivit alla nostra newsletter’