16 Settembre 2022, 12:43

Rimbalza su tutte le testate la notizia dell’addio di Roger Federer. Il celebre tennista, classe 1981, ha infatti annunciato che, dopo la Laver Cup di Londra a fine settembre, lascerà il mondo del tennis a livello agonistico.

Dopo più di 24 anni di attività e oltre 1500 partite, l’iconico tennista svizzero ha preso questa dolorosa decisione perché i ritmi che questo sport – a livello agonistico – comporta, stavano iniziando a diventare insostenibili. Come lui stesso dichiara “Conosco il mio corpo, capacità e limiti, e il messaggio del mio corpo per me ultimamente è stato chiaro, ho 41 anni”.

Numerosissimi i messaggi d’affetto dai fan e da tutto il mondo dello sport, uno su tutti dall’amico e rivale storico Rafael Nadal.

Sicuramente questo non è un addio al tennis; per questo motivo abbiamo trovato alcune proposte per la “pensione” del tennista svizzero nel nostro paese. Naturalmente il requisito principale è la presenza di un campo da tennis per continuare a passare pomeriggi interi con la racchetta in mano.  

Capannori (LU)

La prima proposta è una antica cascina completamente ristrutturata con finiture di lusso. Oltre alla casa, questa soluzione offre 10 ettari di terreno con un vigneto e 300 piante di ulivo, nel caso in cui Federer volesse dedicarsi a nuovi hobby.

La vasta metratura consente di costruire, oltre naturalmente al campo da tennis, anche una piscina, un campo da minigolf e, perché no, uno spazio per l’atterraggio degli elicotteri.

Corciano (PG)

Se invece ai coniugi Federer volessero optare per il valore storico dell’immobile, l’ideale è questa villa sulle colline alle porte di Perugia costruita nel 1700.

La casa possiede anche un’iconica torre di avvistamento in pieno stile rinascimentale. Questo, unito alle finiture di lusso, farà invidia a tutti gli amici.

Roma (RM)

Diversamente dalle altre, questo lussuoso appartamento in un quartiere IN della capitale, non ha un campo da tennis di proprietà ma si trova a due passi dal Foro Italico.

Questa soluzione è caratterizzata da un grandissimo pregio degli arredi: interni fini ed eleganti, proprio come il campione svizzero, che manteneva il suo atteggiamento composto anche durante i match più sentiti.

Condividi sui social:

0 CommentiChiudere commenti

Lascia un commento

Iscrivit alla nostra newsletter’