29 Luglio 2022, 17:52

Donatella Versace è una vera e propria icona della moda ed in generale un personaggio eclettico, affascinante e fondamentale nella rinascita del brand Versace. Dopo la morte del fratello Gianni nel 1997, Donatella si è trovata quasi sola a gestire un vero e proprio impero.

Un impero che non sempre è riuscita a gestire come avrebbe voluto, con diversi periodi di difficoltà dal economiche e personali. Il suo percorso, sicuramente contorto, passa anche attraverso le tante case di cui è stata in possesso negli anni, grazie anche all’impero milionario costruito.

In alcune fasi è stato necessario vendere alcune di queste case per favorire la liquidità, mentre in altri momenti Donatella si è potuta permettere investimenti anche considerevoli, come la casa in cui vive attualmente. In generale, possiamo dire che la situazione è cambiata radicalmente dal 2013, quando il brand è rinato. Vediamo dunque quali sono le case che hanno accompagnato la vita di Donatella Versace.

Dove vive oggi Donatella?

Cominciamo dal presente, vale a dire dalla casa in cui attualmente vive Donatella Versace; si tratta di Villa Mondadori o “La Verbanella”, una casa di proprietà in origine dell’editore Mondadori e protagonista di tante storie nel corso dei decenni.

Parliamo di un’abitazione da 1.400 metri quadri, con ben 30 camere da letto e moltissimi dettagli pregiati, dall’arredamento al meraviglioso camino che ha fatto storia. Infatti, su questo camino vi sono le firme di molti personaggi famosi passati di qua, tra cui George Simenon, Walt Disney, Thomas Mann ed Ernest Hemingway.

In questa casa si respira la storia, una sorta di lusso d’altri tempi che Donatella Versace sembra amare così tanto. Si unisce a questo meraviglioso fascino del passato qualche tocco in pieno stile del personaggio, tra opere d’arte e richiami dell’antica Grecia e dell’antica Roma.

Non è però l’unica. Di recente acquisto c’è infatti anche la casa a Milano, proprio a fianco dell’atelier, con richiami storici e particolare attenzione alla Grecia e all’antica Roma.

Casa di Donatella Versace: ecco dove ha vissuto

Tornando indietro nel tempo, è particolarmente d’interesse quanto avvenuto negli anni ’90, dalla morte del fratello in poi. A causa dei già citati problemi economici dell’azienda, la famiglia fu costretta a vendere alcune delle abitazioni per realizzare, come avvenne per la casa di Miami, Villa Casa Casuarina. Una costruzione risalente agli anni ’30, l’acquisto nel 1992 e la vendita nel 1997. In questa casa troviamo una meravigliosa statua di Afrodite, secondo molti il motivo per cui Gianni ne fu stregato e decise di acquistarla.

Proprio a Miami il fratello di Donatella Versace acquistò anche l’Hotel Revere, nonostante l’opposizione di alcune organizzazione che volevano conservare il patrimonio della città. L’Hotel venne venduto successivamente a circa 19 milioni di dollari, con anche una curiosità molto interessante: il mobilio all’interno della struttura (10 stanze, 11 bagni, piscina e spazi verdi meravigliosi) venne valutato più della struttura stessa, cioè circa 28 milioni di dollari.

Un’altra struttura acquistata da Gianni e venduta successivamente dalla famiglia, dopo la morte di Gianni, è sul lago di Como ed ha ospitato anche Madonna, Lady Diana ed Elton John. Si tratta di Villa Fontanelle, una meravigliosa struttura dell’800 riportata ai fasti d’un tempo proprio da Gianni, che l’ha acquistata quando era ancora in pessime condizioni. La vendita della casa, rinnovata e accresciuta di valore, si concluse per circa 35 milioni di euro.

Il percorso della vita di Donatella è sicuramente tortuoso e quanto meno particolare, passando anche attraverso le case che ha abitato e vissuto possiamo ulteriormente scoprirlo, riconoscendo il merito di una figura controversa che ha risollevato le sorti dell’azienda e ad oggi può dire di aver compiuto una vera e propria impresa nel riuscire a succedere alla morte improvvisa di Gianni, figura rilevantissima nella storia del brand Versace.

Condividi sui social:

0 CommentiChiudere commenti

Lascia un commento

Iscrivit alla nostra newsletter’