Come affittare casa velocemente: 10 consigli

Spesso chi decide di mettere in affitto la propria casa, cerca di limitare il più possibile le spese extra, dedicate a interventi di ristrutturazione, arredo e altro. Questa scelta però, non risulta conveniente se l’intenzione è quella di affittare casa nel più breve tempo possibile. Infatti, è necessario valutare sempre lo stato dell’appartamento che si desidera affittare, metterlo a norma nel caso in cui non lo fosse e arredarlo in un modo da renderlo appetibile al potenziale acquirente.

Proviamo a fornirvi 10 trucchi per migliorare la vostra casa e affittare velocemente.

1. Interventi di sicurezza

La prima azione che bisogna effettuare quando si decide di affittare casa è quella di accertarsi che rispetti tutte le norme di sicurezza: tutti gli impianti devono essere a norma, soprattutto quello elettrico. É importante fare caso anche al livello di umidità della casa, verificando che gli impianti di isolamento funzionino perfettamente, senza problemi di infiltrazioni. L’umidità infatti, porta alla presenza di muffa, che senza ombra di dubbio allontana i possibili acquirenti e soprattutto, mette a rischio la loro salute. Altro controllo da effettuare riguarda il corretto funzionamento degli impianti di riscaldamento e climatizzatori, in modo tale da garantire la giusta temperatura in inverno e in estate.

2. Analizza le condizioni della casa

Per riuscire ad affittare casa velocemente è necessario che l’immobile risulti attrattivo per i potenziali acquirenti. Risulta quindi di fondamentale importanza pulire a fondo, effettuare tutte le riparazioni del caso e imbiancare le pareti, in modo tale da rendere l’ambiente domestico più desiderabile agli occhi dei futuri inquilini.

Le stanze che maggiormente attirano di più gli affittuari sono il bagno e la cucina, occorre quindi prestare particolare attenzione alla pulizia e l’igiene di queste due stanze (es. pulire bene forno, buttare pentole rotte o rovinate, cambiare tendina della doccia). Grandi o piccoli, bagno e cucina, devono essere nuovi, curati nei dettagli e soprattutto attrezzati. In cucina è molto apprezzata la presenza di elettrodomestici base perfettamente funzionanti.

3. Disposizione dei mobili e spersonalizzazione

Se da un lato è bene cercare di spersonalizzare la casa il più possibile, in modo da lasciare la libertà al futuro inquilino di personalizzarla a suo piacimento, dall’altro è consigliabile arredarla con alcuni mobili, per evitare di costringere da subito gli inquilini ad acquistare arredi per l’appartamento risultante vuoto.

4. Pareti

Prima di proporre la casa in affitto, si consiglia di rinfrescare la casa tinteggiando i muri o di sostituire l’eventuale carta da parati vecchia: solo in questo modo le pareti risultano pulite e prive di macchie, elemento fondamentale per riuscire ad affittare velocemente.

Per rimanere più neutri possibili e rendere la casa adatta ad ogni stile è meglio scegliere il bianco o tinte chiare, mentre per la carta da parati scegliere un modello minimal/neutro.

L’odore gioca un ruolo centrale nel trasmettere un ambiente confortevole e renderlo il più invitante possibile. Entrare in un ambiente con cattivo odore o puzza di chiuso non è sicuramente di buon auspicio, si consiglia quindi di creare un odore gradevole, attraverso diffusori elettrici con fragranze fresche che sappiano di nuovo.

5. In che stato sono i pavimenti?

Se vi è il bisogno di rifare anche i pavimenti, è consigliabile optare per rivestimenti in parquet o laminato che sono facili da mantenere e resistenti nel tempo. Si può anche decidere, investendo un budget maggiore, di insonorizzare il pavimento, per isolare i vicini di casa dai rumori dei futuri inquilini.

6. Punta sull’arredamento

É importante che armadi, sedie e tavoli siano in buono stato e facili da mantenere. Si consiglia quindi di fare un check all’arredamento ed eventualmente cambiare i mobili vecchi che occupano molto spazio, con mobili moderni di qualità superiore.

Il divano è l’elemento focale della zona giorno, ed è consigliabile scegliere un modello un po’ più costoso e in tessuto in modo tale da poterlo pulire facilmente, e garantirgli una durata maggiore. Inoltre, si consiglia un colore come il grigio, quindi non troppo scuro che rende la stanza poco luminosa, ma neanche troppo chiaro (come bianco o beige) facilmente sporchevole.

Anche il letto è un elemento non da sottovalutare: sia il materasso che la rete devono essere di qualità e comodi.

7. L’importanza dell’illuminazione

L’illuminazione gioca un ruolo cruciale nell’aspetto di un appartamento, ad esempio se si possiede un corridoio lungo è possibile creare un sistema di faretti a led per renderlo più luminoso e più spazioso. Per le altre stanze è possibile posizionare lampade nei punti meno illuminati.

8. Ambiente esterno

Se l’appartamento che si vuole affittare velocemente possiede un giardino, è fondamentale che esso sia curato. Questo perchè il giardino è un elemento in più che ha il potere di attrarre maggiormente le coppie con bambini o chi necessita di uno spazio esterno da destinare al proprio relax. Per rendere meno impegnativa la manutenzione del giardino, è consigliabile piantare cespugli sempreverdi, come il prato. In alternativa, per dare un senso di ordine maggiore, si può pavimentare una parte del giardino.

Anche in presenza di un terrazzo sarà vantaggioso fornire tende da sole ed eventuali mobili aggiuntivi. Per dare un maggiore senso di armonia si può anche decorarlo con piante e fiori colorati.

9. Scatta delle belle foto

Una volta essersi dedicati a tutte queste accortezze, bisognerà scattare delle foto da destinate all’annuncio di affitto, in grado di mostrare tutto il potenziale della casa. Sarà quindi necessario scattare fotografie dalle giuste angolazioni e con la corretta illuminazione, in modo tale da poter pubblicare foto il più accattivanti e attrattive possibile.

10. Affidati a un professionista

Si consiglia di affidarsi a un professionista che sia in grado di promuovere nel migliore dei modi l’appartamento, creare un annuncio adeguato e stabilire un canone di affitto consono senza esagerare nella richiesta.

La spesa da destinare al professionista è un investimento che consente di contenere i tempi e far incontrare con maggiore semplicità e sicurezza domanda e offerta.

Infine, vi suggeriamo di essere sempre flessibili con il futuro inquilino, cercando di venire incontro alle sue esigenze, ad esempio nel caso in cui necessitasse in un letto in più, o desiderasse fare qualche cambiamento dei mobili.

A chi invece desidera mettere a reddito una casa vuota, consigliamo la lettura di questo articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts