Nasce FacileRE, hub di servizi per professionisti dell’immobiliare. Intervista al founder Francesco Beraldo

Francesco Beraldo può essere definito a buon diritto un ESPERTO a 360° del settore immobiliare. Dal 2007 ha portato avanti diversi progetti di successo, sviluppando innumerevoli prodotti in ambiti trasversali del real estate, dal mondo dei software gestionali a quello della formazione professionale, di cui ha sempre ribadito l’importanza: Soluzione Portali, Piattaforma Immobiliare, Webinar Immobiliare, Accademia “Agenti immobiliari qualificati”.

Ora tutti questi brand saranno accorpati sotto un unico marchio-ombrello: FacileRE, che prevede anche la creazione di un blog di settore collegato.

Abbiamo intervistato Francesco, per avere una sua visione ed interpretazione sul periodo di cambiamenti epocali che stiamo attraversando, su come deve evolvere il ruolo degli agenti immobiliari per rimanere competitivo su un mercato mutato ed una sua prospettiva sul 2021.

La pandemia ha accelerato il processo di digitalizzazione e ha cambiato il modo in cui percepiamo e viviamo le nostre case e gli spazi di lavoro. Nonostante un inevitabile calo nelle transazioni, i portali registrano traffico in aumento (Wikicasa, ad esempio, segnala un +27% di traffico nel primo trimestre del 2021 rispetto all’anno precedente) come interpreti questi dati?

“Si tratta sicuramente di un dato interessante, che denota quanto il mondo del digitale sia diventato imprescindibile rispetto ad una decina di anni fa.  Poi in realtà penso che chiarisca una volta per tutte che non ci si può improvvisare, mi ricordo che un po’ di tempo fa c’erano alcuni formatori che intendevano insegnare i ‘segreti’ di Google Ads – che all’epoca si chiamava AdWords – agli agenti per far crescere il traffico del proprio sito. Certo avere un sito oggi giorno è importante, ma pretendere o sperare che questo sia l’unica fonte di traffico è irragionevole.

Se dovessi fare un parallelismo con il mondo del commercio è un po’ come fondare un e-commerce e pensare che possa competere con la potenza di fuoco di Amazon. Mentre l’approccio più ragionevole è quello di cercare di sfruttare il colosso Amazon attraverso la rivendita dei propri prodotti, quindi a vantaggio del proprio business”.

A tuo avviso qual è oggi il ruolo dei portali immobiliari? E cosa è cambiato rispetto a quando hai iniziato?

“Il vero cambiamento, a mio modo di vedere, c’è stato relativamente all’utilizzo dei Big Data: i portali hanno capito che possono analizzarli, sfruttarli, monetizzarli. Basti pensare ai report sul mercato immobiliare (e.g. il Market Report di Wikicasa ndr) oppure al posizionamento di alcuni portali a livello di comunicazione, che in qualche modo intendono posizionarsi anche come valutatori di immobili e non solo come vetrina di ricerca.

In futuro, a mio parere, si andrà sempre più verso il modello di portale adottato nel settore vacanziero, che tramite il sistema di recensioni e garanzie nei confronti dell’utente si pone come garante sia per la proprietà che per il cliente; sarebbe comodo che i portali immobiliari in qualche modo potessero certificare l’utente almeno per la parte finanziaria”.

Rimanendo sul tema portali, il tuo Soluzione Portali, è un software che semplifica la vita dell’agente, consentendo di effettuare un multiposting qualificato sui vari portali, risparmiando tempo e ottimizzando il lavoro in agenzia. Più che un gestionale possiamo definirlo come un sincronizzatore di annunci? Spiegaci il ragionamento che sta dietro a questo prodotto e le sue specificità.

“Col tempo sono arrivato alla conclusione che esiste una grossa fetta di Agenti Immobiliari – tipicamente la generazione degli ‘anta’, nati con carta, penna, agendina per gli appuntamenti e giornale cartaceo per la promozione – che non ama utilizzare i gestionali.

Questi agenti immobiliari si sono limitati a trasformare la fase della promozione da cartacea a digitale, aderendo ai principali portali. Si tratta di un gruppo folto, ciascuno col proprio metodo operativo e pensare di omologarli tutti ad un unico metodo di lavoro è praticamente impossibile.

La mia soluzione è dar loro degli strumenti semplici ed efficaci che li possano aiutare nell’operatività di tutti i giorni, strumenti che in pochi minuti possono essere spiegati e appresi. Strumenti che servono nell’attività di tutti i giorni  ma non influiscono nella modalità operativa. Questa è la ratio che sta dietro Soluzione Portali

Quali novità avete introdotto su Soluzione Portali?

“Abbiamo puntato su due concetti: praticità e risparmio di tempo. Innanzitutto è un prodotto ridisegnato completamente per le funzionalità mobile, che garantisce semplicità di utilizzo e una user-experience intuitiva.

Inserire un immobile è molto semplice grazie al sistema wizard che guida l’agente passo per passo. C’è poi una funzione di analisi dell’annuncio che permette di capire se gli annunci troveranno delle incompatibilità durante il caricamento sui e aiuta in definitiva a migliorare le prestazione dell’annuncio pubblicato.

Rimane il concetto di un servizio integrato che consente di promuovere velocemente e comodamente lo stesso annuncio su molteplici portali specializzati in più settori di riferimento, raggiungendo un’ampia clientela”.

Hai sempre creduto nel valore della formazione, vedi ad esempio il progetto ACCADEMIA. Qual è la percezione che hai su preparazione, aggiornamento e competenze della categoria. Su cosa consigli di concentrare l’attenzione a livello di formazione?

“Ho sempre creduto nella formazione e, insieme ai miei collaboratori, ho anticipato un trend di mercato – oggi ampiamente a diffuso – l’apprendimento da remoto in modalità e-learning. I prossimi temi interessanti sono sicuramente la digitalizzazione ma anche tutto il tema della transizione ecologica legata al settore immobiliare, o meglio il famoso 110% e la riqualificazione degli immobili, è un movimento con onda lunga che nel tempo inciderà molto sul settore immobiliare e di conseguenza gli agenti immobiliari dovranno essere preparati. La preparazione passa inevitabilmente dalla formazione. La formazione on line sarà parte integrante di tutto il futuro.”

Tre consigli che ti senti di dare agli agenti immobiliari?

” Il primo consiglio si riallaccia al discorso precedente ed è quello di investire delle ore in formazione: non è mai tempo perso!

Consiglio poi di affidarsi alle competenze di professionisti per alcune attività digitali, sconsiglio di gestire i social e più in generale i sistemi di Ads online in maniera autonoma, ma piuttosto di affidarsi a servizi e/o professionisti che fanno questo di lavoro.

Come ultimo consiglio mi permetto di dire agli agenti immobiliari di concentrarsi sull’essenza del loro lavoro, o meglio la parte di intermediazione tra le parti, della corretta due diligence relativamente all’immobile, e di ottenere il massimo risultato delegando tutto ciò che non è di propria stretta competenza.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts