Cucina e soggiorno in un ambiente unico: alcuni trucchi per aumentare lo spazio in casa

Arredare un ambiente unico – comprendente cucina e soggiorno – può essere una sfida impegnativa. Spesso però per ragioni di spazio, di disposizione degli ambienti, o, semplicemente, per una questione di gusto, si rende necessario. Ecco allora qualche trucco per arredare al meglio cucina e soggiorno in unico ambiente e aumentare gli spazi a disposizione.

Dispense a scorrimento e piani estraibili: comodità senza sacrificare gli spazi

Preferire dispense e ripiani cucina con ante a scorrimento anziché a battenti può essere un’ottima idea quando gli spazi sono ridotti. Inoltre, molte cucine presentano soluzioni salva-spazio con piani estraibili, da utilizzare come piano di lavoro o appoggio per i pasti, per non rinunciare alla comodità.

progetti.habitissimo.it on Pinterest
cosedicasa.com on Pintrest
arredamento-e-dintorni.blogspot.com on Pinterest


Penisola/isola per separare gli ambienti

La cucina con isola o penisola è ideale per gli open space perché permette di delimitare gli ambienti in maniera graduale. In coordinato con il living e il resto della cucina può creare un effetto di continuità molto piacevole, che ‘fa arredo’. Inoltre penisola ed isola sono molto funzionali per gli spazi piccoli, perché possono fungere da pratico tavolo per la colazione o l’aperitivo oppure per un pasto veloce, da consumare vicino ai fornelli.

Colori per integrare cucina e living

Cercare di omogeneizzare i colori è un buon modo per creare armonia e continuità tra gli ambienti. Il consiglio è di preferire toni neutri.

Sfruttare il tavolo

Nel caso in cui la parete in cui avete deciso di installare la cucina non sia molto ampia e non ci sia abbastanza spazio per il piano di lavoro, una soluzione potrebbe essere quella di posizionare il tavolo da pranzo di fronte alla cucina, per utilizzarlo anche come piano di lavoro.

Specchio dietro al piano cottura

Una soluzione insolita ma ingegnosa per ampliare gli orizzonti e rendere meno angusti gli spazi è – ove possibile – quella di posizione una superficie riflettente dietro la cucina.

Cucina a scomparsa

A volte – specialmente in un monolocale – la cucina a scomparsa può essere una soluzione allettante. Permette di rendere meno ‘invadente’ in specifiche situazioni un arredo tanto essenziale quanto ingombrante come la cucina.

Acquista una cappa performante!

Quando non ci sono porte o divisori a separare la cucina dalla zona living, uno dei problemi più fastidiosi è costituito dagli odori di cibo provenienti dalla cucina, che ristagnano nel salotto e prendono il sopravvento, anche nei momenti di relax. Nel caso in cui optate per un open space l’acquisto di una cappa performante diventerà un must.

Attenzione al pavimento!

Ricordati che il pavimento da utilizzare in cucina – e quindi anche in salotto – deve essere resistente, facilmente lavabile e impermeabile. Soluzioni come il gres porcellanato – moderno e resistente, tanto da essere utilizzato anche per il paraspruzzi – o il pavimento in resina – che garantisce una posa veloce, economica e senza fughe e per questo molto semplice da pulire – potrebbero essere l’ideale. Ricorda che scegliendo pavimenti chiari l’ambiente sembrerà più luminoso e spazioso.

Leggi anche: Arredare uno studio in casa: i trend che aumentano la produttività

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *