Ottimizzare lo spazio in casa è fondamentale, soprattutto quando la casa ha effettivamente spazi piuttosto piccoli. Chiunque, possiamo dirlo, vorrebbe una casa più grande di quella che ha… da un lato il desiderio è lecito, ma dall’altro anche una casa piccola ha sicuramente tanti vantaggi e comodità. Allora proviamo ad arredare una casa piccola attraverso queste cinque idee di arredo salvaspazio!

Si tratta di idee che ovviamente vanno adattate ad ogni casa in base allo stile scelto e più adatto, ma che in generale permettono di ottimizzare lo spazio di una casa piccola o comunque di modeste dimensioni. Ricordiamo anche che arredamento e tipologia di casa devono andare di pari passo; quindi conviene scegliere una soluzione che sia sì esteticamente piacevole, ma anche logisticamente comoda e coerente con la casa, l’ambiente, la luminosità e tutti gli altri elementi.

Detto questo, proviamo a scoprire questi 5 spunti. La creatività è un grande valore aggiunto quando si arreda la casa e non è assolutamente in contrasto con l’ottimizzazione degli spazi.

Come arredare una casa piccola: fai “sparire” gli armadi!

Scegliere dove mettere gli armadi in una casa non è semplice ed è una scelta decisamente strategica per quanto riguarda l’ottimizzazione degli spazi. Più passa il tempo, più ci sono soluzioni anche molto creative (e non sempre proprio economiche) per arredare con armadi di un certo stile o genere, ma con anche un occhio allo sfruttamento dello spazio.

Tra i consigli possiamo sicuramente dare quello di far “sparire” gli armadi. Non certo perché non vadano messi, ma perché possono essere posizionati in modo da occupare meno spazio possibile. Un esempio è certamente quello delle colonne: se la sala ha per esempio una o due colonne, sfruttare lo spazio tra le due o tra la colonna ed il muro mettendo un armadio può permettere di guadagnare spazio.

In alcuni casi darà la sensazione di guadagnare spazio, in altri ne farà guadagnare effettivamente! Infatti, le colonne sono spesso un elemento ingombrante che dà già la percezione di occupazione dello spazio, quindi mettere un armadio significa semplicemente occuparlo al meglio.

Come arredare una casa piccola: addio letti? Quasi!

I letti sono fondamentali, come faremmo senza? Che sia il letto matrimoniale di mamma e papà, il lettino dei bambini o qualsiasi altra soluzione per dormire, sappi che c’è un modo, anzi due, per sfruttare al meglio lo spazio.

Il primo modo è quello del cosiddetto “letto contenitore”: si tratta di un letto che può essere sollevato con un meccanismo piuttosto semplice (se ne trovano in tutti i negozi di arredamento) e che nasconde sotto tutta una zona dove poter mettere qualsiasi tipo di oggetto, dagli scatoloni di ciò che serve una volta all’anno alle scarpe, fino ad arrivare ai vestiti non di stagione.

L’altra soluzione, meno praticata per una questione di costi e progetto, è quella del letto rialzato. Si tratta di una tendenza piuttosto cool che consiste nel mettere il letto in posizione rialzata e praticamente all’interno della struttura dell’armadio, in modo da sfruttare interamente lo spazio intorno e sotto. Concettualmente non è molto diverso dal letto contenitore, ma ovviamente va pensato in maniera più completa e può avere un costo decisamente più elevato.

Come arredare una casa piccola: il segreto delle porte

Ogni abitazione ha le proprie particolarità, sia dal punto di vista strutturale che dal punto di vista dell’arredamento, ma c’è un elemento che spesso viene completamente sottovalutato: le porte.

Non parliamo della porta di ingresso, ma piuttosto delle porte tra le diverse stanze. Può sembrare banale, ma per ottimizzare gli spazi in casa è sicuramente utile scegliere delle porte che permettano di guadagnare spazio calpestabile… ma come?

Una soluzione sono le porte a soffietto, tipicamente utilizzato nelle abitazioni mansardate in cui la porta non ha fisicamente lo spazio necessario per aprirsi completamente a causa del tetto che scende. Un’altra soluzione sono invece le porte scorrevoli, che in alcuni casi possono anche “sparire” nel muro, ma naturalmente dipende dalla posizione della porta.

In questo modo si guadagna spazio e si adotta anche una soluzione esteticamente molto gradevole, sia nel caso delle porte scorrevoli (spesso anche decorate, in vetro e che più ne ha più ne metta) sia nel caso di quelle a soffietto.

Il potere della luce

Questa volta dobbiamo ammettere che non si tratta esattamente di una soluzione di arredamento, ma piuttosto di un’accortezza che non ti cambierà la vita dal punto di vista degli spazi, ma che ti darà la percezione di essere in uno spazio grande e spazioso.

La luce in questo senso è fondamentale: una casa relativamente piccola ben illuminata può sembrare più grande di una che è invece fisicamente grande ma mal illuminata. Questa magia naturalmente dipende da numerose accortezze: innanzitutto i punti luce, più grandi e numerosi possibile, e poi i colori.

Avere le pareti bianche, per esempio, permette già di guadagnare molto in termini di spaziosità ed altrettanto vale per l’arredamento. Mobili chiari riflettono la luce e, quindi, rendono più grande lo spazio in cui sono collocati. Insomma, non avrai più spazio dove mettere le pentole in cucina o i vestiti in camera, ma avrai la sensazione di non sentire mai l’oppressione di uno spazio piccolo.

Nicchie, nicchie ovunque

L’ultima delle “soluzioni salvaspazio” proposte è sicuramente più complicata da mettere in pratica in breve tempo, ma può essere molto valida e comoda. Ottimizzare gli spazi in una casa piccola passa infatti anche per l’utilizzo di qualche accortezza come nicchie e mensole.

Studiare le soluzioni più intelligenti per posizionare le nicchie è però fondamentale, perché altrimenti si ricorre a strutture in cartongesso che vanno paradossalmente ad occupare spazio e non a crearne. Metterle in maniera strategica permette di sfruttare uno spazio che altrimenti sarebbe morto.

Un classico esempio è la lavatrice, che occupa spazio prezioso in bagno, ma con una nicchia sfruttata laddove non si può mettere altro, diventa una soluzione molto efficiente. Altrettanto vale con nicchie e mensole nelle camere, dove si può dare l’impressione di occupare meglio lo spazio con soluzioni d’arredo coerenti. Dal classico sgabuzzino per l’aspirapolvere alla nicchia dietro la porta in cui mettere la scarpiera, ci si può davvero sbizzarrire nei modi più creativi per sfruttare al meglio lo spazio che si ha a disposizione.

Speriamo che questi cinque spunti possano essere preziosi per occupare al meglio lo spazio della vostra piccola casa da arredare, anche se le idee, salvaspazio e non, sono davvero infinite!

Condividi sui social:

0 CommentiChiudere commenti

Lascia un commento

Iscrivit alla nostra newsletter’