Conviene di più il mutuo o l’affitto?

Durante quest’ultimo anno di pandemia, sono molte le persone che hanno deciso di cambiare casa, comprandola o prendendola in affitto. Ma cosa conviene di più tra affitto e mutuo?

Per fare questa scelta è necessario considerare le diverse variabili sia dal punto di vista economico-sociale, sia considerando i progetti futuri che si intendono realizzare.

Per rendere più semplice e chiara la decisione, in questo articolo analizziamo le caratteristiche e gli aspetti positivi e negativi di entrambe le opzioni.

Prendere una casa in affitto

Tanti anni fa, acquistare un pezzo di terra, un bilocale in centro o una villetta in periferia era considerato il miglior investimento e una fonte di guadagno sicuro in fase di rivendita.

Tuttavia, nel corso degli anni sempre più persone – soprattutto i giovani – decidono di vivere in affitto per paura di una crisi immobiliare o semplicemente perché non in possesso dei requisiti necessari per ottenere un mutuo.

Inoltre, vivere in affitto consente di mantenere viva la possibilità di trasferirsi in altre località che magari offrono maggiori opportunità e più in linea con le proprie esigenze, senza essere vincolati a rimanere nel posto in cui si è comprata casa.

Vantaggi

Oltre alla possibilità di trasferirsi, ci sono altri aspetti positivi legati al prendere una casa in affitto, tra cui:

Minori spese

Con l’affitto non bisogna sostenere i costi tipici legati a una compravendita: non sono previste quindi imposta catastale e di registro, parcella del notaio e spese bancarie. Inoltre, non è prevista la spesa di perizia legata ad un eventuale ipoteca ed erogazione mutuo, nessuna polizza legata al mutuo.

Minori tasse e spese legate alla proprietà

Chi prende in affitto una casa non deve dichiarare la casa nel proprio patrimonio, e questo consente un risparmio sulle tasse e l’esenzione dal pagamento dell’Imu. Inoltre, generalmente non deve occuparsi e sostenere economicamente i lavori di manutenzione che sono a carico del proprietario di casa (sono a carico dell’affittuario solo bollette e spese condominiali).

Risparmiare e investire altrove

Affittare casa, con una spesa contenuta, consente di tenere da parte delle liquidità da poter investire altrove, come nella formazione dei propri figli o in un fondo pensione.

Non c’è svalutazione

Un rischio legato al comprare una casa riguarda la svalutazione del bene nel corso degli anni. Questo problema con l’affitto non esiste.

Detrazione fiscale dei canoni di locazione

I canoni di locazione per l’abitazione principale sono detraibili fiscalmente, in particolare:

  • detrazione fino a 495€ per contratti a canone convenzionale
  • detrazione fino a 300€ per contratti a canone concordato
  • detrazione fino a 991,60€ se l’affittuario ha età compresa tra 20 e 30 anni.

Svantaggi

Esistono tuttavia anche dei contro da tenere in considerazione se si decide di prendere in affitto una casa, tra cui:

  1. Esigenze del proprietario di casa: nel corso degli anni potrebbe accadere che il proprietario di casa decida di non rinnovare il contratto di locazione per qualche sua motivazione personale. Questo comporterebbe il problema di dover cercare nuovamente un’altra soluzione abitativa, con conseguente trasloco.
  2. Nessun valore per gli eredi: se il proprio obiettivo è quello di lasciare un patrimonio immobiliare ai futuri eredi, procedendo con l’affitto di una casa non potrà soddisfare il proprio desiderio.
  3. Nessuna modifica in casa: prendendo casa in affitto, tendenzialmente non è possibile effettuare nessuna modifica importante: un aspetto da non sottovalutare qualora si abbiano esigenze abitative particolari.

Comprare una casa con mutuo

Vantaggi

Anche acquistare una casa ha i suoi vantaggi, tra cui:

Tassi di interesse sui mutui ai minimi

Va da sé che acquistare una casa con i tassi di interesse ai minimi – come in questo momento storico – risulta essere una scelta molto più conveniente di andare in affitto.

Agevolazioni fiscali e finanziarie sui mutui

Nel caso si decida di acquistare un immobile come prima casa, si ha la possibilità di detrarre il 19% degli interessi del finanziamento, e inoltre, in caso di difficoltà economica del nucleo familiare vi è l’opportunità di chiedere alla banca una sospensione delle rate.

In aggiunta, è bene specificare che tramite mutuo, è possibile ottenere una leva finanziaria per chi vuole acquistare un immobile da destinare ad investimento, e quindi generare una rendita finanziaria automatica proveniente dai guadagni dell’immobile.

Comprare casa o iniziare un mutuo è un investimento

Al contrario del pagamento del canone di affitto, quello delle rate del mutuo è un pagamento che non va perso, ma è funzionale all’acquisto di un bene che rimane nel tempo e che diventerà di proprietà dell’acquirente. Questo offre sicuramente un senso di stabilità per un progetto di vita futuro e quindi, nonostante sia presente la possibilità di rivalutazione del bene, le spese di manutenzione da sostenere, una volta concluso il mutuo si avrà per sempre l’uso dell’immobile, senza dover rischiare di essere estromessi dalla propria casa.

Abitazione provvisoria: acquisto o affitto?

Anche il pensiero di dover vivere solamente qualche anno – per studio o lavoro – in una determinata località potrebbe portare alla conclusione che l’affitto sia più vantaggioso, questo dipende dalla città. Infatti, se la località in questione fosse una delle grandi città come Milano, Bologna, Firenze, Roma, Napoli, comprare casa potrebbe essere un ottimo investimento: nel momento in cui si lascia la città la casa potrebbe essere data in locazione e avere così un ottimo ritorno economico.

Eredità futura

Acquistare casa significa anche lasciare un bene importante ai propri eredi. I figli, nipoti o parenti a cui andrà l’abitazione acquistata possono decidere sia di viverci, sia di mettere l’immobile sul mercato, nel caso sia rivalutato, e ottenere un vantaggio economico interessante.

Tuttavia, anche nel caso in cui l’immobile dovesse essere svalutato, avere la possibilità di andare a vivere in un’abitazione senza aver dovuto pagare nulla rimane indubbiamente un enorme vantaggio.

Svantaggi

  1. Impegno economico per anni: è bene tenere a mente che aprire un mutuo per l’acquisto di una casa significa avere il peso della rata ogni mese per tanti anni fino a estinzione del debito.
  2. Possibili cambiamenti delle esigenze abitative: questo aspetto è difficile da prevedere, ma il mutuo potrebbe essere un elemento vincolante nel caso di necessità improvvisa di cambiamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts