Ecco cosa cercano gli italiani su Google, secondo Google Trends

È boom per le ricerche immobiliari online, che non sono mai state così numerose. Lo dice Google Trends, uno strumento gratuito messo a disposizione dal colosso di Mountain View e basato sugli stessi dati di ricerca di Google, che permette di conoscere la frequenza di ricerca sul web di una determinata parola o frase.

Il trend di vertiginosa crescita delle ricerche relative a immobili in affitto o in vendita su Google è causato sostanzialmente da due fattori concomitanti:

    1. la crescita del web
  1. la ripresa del settore immobiliare.

È abbastanza evidente come il primo fattore – la crescita del mondo digitale – sia ancor più determinante del secondo, visto che la ripresa di mercato c’è stata ma non è stata così forte da giustificare un aumento tanto evidente.

Se prima le persone si recavano in agenzia per informarsi su immobili in vendita o in affitto o facevano il classico giro del quartiere per avvistare i cartelli “affittasi” e “vendesi”, adesso un giro sul web (attraverso la ricerca sui principali motori di ricerca, come Google e Bing) e sui principali portali di annunci immobiliari è d’obbligo. Del resto, chi non vorrebbe trovare la casa dei propri sogni in pochi e semplici clic, avendo anche l’opportunità di starsene comodamente davanti al computer, allo smartphone o al tablet senza dover andare a destra e a manca per la città?

Come funziona Google Trends?

Google Trends è un tool utilizzabile da tutti e consente di esplorare i più recenti argomenti di tendenza, dati e visualizzazioni su Google, offrendo così una visione esaustiva delle ricerche effettuate dagli utenti online. Permette insomma di capire cosa cerca il mondo – o, nel nostro caso, l’Italia – sul web. Innanzitutto, Google Trends permette di misurare l’interesse – relativo a un termine di ricerca o a un argomento – nel tempo e in una determinata area geografica. Inoltre, consente di confrontare fino a 5 termini di ricerca o argomenti alla volta e fornisce anche le ricerche correlate e l’interesse per regione.

In particolare, nel grafico sopra – che è un grafico dinamico, ovvero che si aggiorna in automatico, in quanto collegato direttamente ai dati di Google Trends – i numeri rappresentano l’interesse di ricerca rispetto al punto più alto del grafico in relazione alla regione e al periodo indicati. Il valore 100 indica la maggiore frequenza di ricerca del termine, 50 indica la metà delle ricerche, mentre 0 indica una frequenza di ricerca del termine inferiore all’1% rispetto alla frequenza di ricerca maggiore.

Cosa cercano gli italiani su Google in relazione all’immobiliare: i termini più cercati

Le query (ovvero i termini di ricerca) associati alla ricerca ‘case in vendita’ più googlati del 2017 sono: ‘case in vendita privati’ che svetta al numero 1 della classifica certificando la tendenza alla disintermediazione degli ultimi anni; seguono ‘case in vendita roma‘, ‘case indipendenti in vendita’, ‘case singole in vendita’ e ‘case in vendita genova‘.

La situazione è pressoché identica per le query associate alla ricerca ‘case in affitto’, dove ‘case in affitto privati’ e ‘da privati’ ricoprono rispettivamente la prima e la seconda posizione dei termini più cercati negli ultimi 12 mesi. Seguono: ‘case in affitto roma‘, ‘case vacanze in affitto’, ‘case in affitto mare’, ‘case in affitto milano‘ e ‘case in affitto arredate’.

Le ricerche in aumento

Crescono molto le ricerche online di case in vendita e in affitto nei piccoli centri, principalmente del sud e del centro: +100% rispetto al 2016 per la ricerca ‘case in vendita aprilia‘; + 80% per ‘case in vendita arzignano‘; +70% per ‘case in vendita ercolano‘; per gli affitti crescono ‘case in affitto andria‘ (+90%), ‘case in affitto volla‘ e ‘case in affitto terracina da privati’ (entrambe +70%), a riprova che la rivoluzione digitale ha ormai investito il Paese in maniera trasversale, anche nelle realtà più piccole.

Condividi sui social:

0 CommentiChiudere commenti

Lascia un commento

Iscrivit alla nostra newsletter’