Come cambieranno le agenzie immobiliari?

Home / Immobiliare / Mercato / Come cambieranno le agenzie immobiliari?

Affitti brevi, property management, mutui e tecnologia nel futuro delle agenzie immobiliari

Multidisciplinarietà sarà la parola d’ordine per le agenzie immobiliari che supereranno con successo la crisi e si imporranno sempre di più come modello operativo standard nello scenario futuro dell’intermediazione immobiliare.

Come cambieranno le agenzie immobiliari?
Businesswoman Multitasking with Multiple Arms

L’agenzia multiservizi si configura come una vera e propria azienda che offre servizi diversi, avvalendosi delle competenze di consulenti specializzati. Alla mera attività di mediazione sono affiancati servizi di consulenza creditizia, gestione patrimoniale e interventi di ristrutturazione; ma anche consulenza assicurativa.

Una sorta di ‘sportello unico’ cui il cliente che ha un bisogno immobiliare potrà rivolgersi per esigenze che spaziano dall’acquisto alla stipula del mutuo, ma anche per l’eventuale ristrutturazione, il trasloco e la predisposizione dei mobili. Il tutto interfacciandosi con un unico interlocutore, senza lo stress e le complicazioni derivanti dal dover star dietro a diverse figure professionali.

Affitti brevi

L’ultima tendenza riguarda la gestione degli affitti brevi. Negli ultimi tempi, soprattutto a Milano e nelle grandi città, chi mette in vendita la propria casa vuole metterla a frutto anche nella fase transitoria; fase che va dalla messa in vendita fino al momento del rogito, attraverso l’affitto breve. In questo modo all’agenzia viene affidato un doppio incarico comprensivo sia del mandato di vendita che della gestione temporanea dell’affitto breve. Naturalmente si tratta di una soluzione applicabile solo in alcuni casi: l’appartamento non deve essere abitato dal venditore e in genere si tratta di immobili di fascia medio-alta in contesti turistici o in piazze di particolare interesse economico/sociale.

Incompatibilità

A favore della multidisciplinarietà gioca tra l’altro la recente caduta delle incompatibilità tra la figura del mediatore ed altre professioni che gravitano intorno al settore immobiliare – come la consulenza creditizia – un tempo non esercitabili dagli agenti per ‘garantire imparzialità e assenza di conflitto di interessi’. La fine delle incompatibilità, sancita dal Parlamento italiano a marzo 2019, rappresenta un deciso passo avanti nella direzione dello ‘sportello unico’ immobiliare.

Multidisciplinarietà e specializzazione

L’ampliamento della gamma di servizi offerti, tuttavia, non andrà a discapito della qualità, perché non si tratta di cumulare più competenze in capo alla stessa persona, ma di creare uno spazio fisico in cui il cliente possa trovare tutte le figure di riferimento per la sua esigenza, che siano però dipendenti o collaboratori dell’agente, ognuno con le proprie skills e la propria specializzazione.

Agenzie e web

Al di là degli scenari apocalittici sul declino della figura dell’agente immobiliare a causa dell’avvento delle nuove tecnologie, insomma, sembra proprio che la figura del mediatore non sia destinata ad estinguersi, ma semplicemente ad evolversi. C’è poi chi vede nelle nuove tecnologie una grossa opportunità di business. Come spiega Marco Montemagno, ‘questo è un momento straordinario per i professionisti dell’immobiliare. Blog e social network danno l’opportunità di sbizzarrirsi sul tema della creazione di contenuti e del personal branding online’.

Gianluca Baccarini, Presidente di Fiaip, fa una lucida analisi sul tema: ‘Paradossalmente, le persone non andranno più dall’agente immobiliare per trovare la casa, ma si recheranno da lui una volta individuata l’abitazione sul web e lo faranno per tre motivi: per comprarla al giusto prezzo, per riuscire ad acquistarla tramite un accordo che eviti problematiche e per garantirsi un’operazione in totale sicurezza grazie alla raccolta delle informazioni tramite un controllo documentale diretto e indiretto. In questo modo la provvigione non diviene solo un costo, ma il migliore investimento per un momento così delicato come la compravendita dell’immobile’.


Sei un agente immobiliare? Scopri come Wikicasa ti aiuta a promuovere i tuoi immobili tramite soluzioni di Digital Marketing vincenti. Scopri di più

One Comment

  • Complimenti bell’articolo..lo riporto integralmente sul sito di Assoproprietari Bologna citando la fonte se possibile. Anzi con l’occasione se le facesse pubblicare ogni tanto qualche articolo sul nostro sito a noi farebbe molto piacere.
    Tonino Veronesi
    Presidente Assoproprietari Bologna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *