L’Italia, si sa, è il Paese dell’arte e della storia, con edifici storici e bellezze architettoniche che tutto il mondo ci invidia.

I capolavori artistici di cui è costellata la nostra Penisola hanno un valore inestimabile, ma, se si trovassero sul mercato immobiliare, quanto varrebbero oggi alcuni tra i più famosi ed iconici palazzi, castelli e ville italiani?

Ne parla Pietro Pellizzari, CEO di Wikicasa, intervistato da RTL 102.5 News per la rubrica “Lifestyle” condotta da Ilaria Arpino e Ludovica Marafini.

“Attraverso il tool di valutazione di Wikicasa, che tiene conto di metri quadri, numero di locali e indirizzo, abbiamo cercato di valutare degli immobili unici, per esempio la Villa Reale di Monza, la Reggia di Caserta o la Casa di Giulietta a Verona, per capire che valore potrebbero avere” spiega Pietro Pellizzari.

Nel corso dell’intervista è stato anche esplorato il tema degli NFT nel contesto dell’immobiliare.

Gli NFT potrebbero aprire le porte a nuove possibilità?

“Sì e no – dichiara Pietro Pellizzari – Gli NFT, attraverso la tecnologia della blockchain, sono uno strumento che riesce a garantire la tracciabilità di un bene. Gli NFT si prestano quindi a documentare i vari passaggi di proprietà dei beni immateriali”

Aggiunge “Nel real estate il bene è fisico e ben identificabile “non si può copiare”. Inoltre, esiste già il catasto che accerta il diritto di proprietà. Uno scenario possibile vede la blockchain gestire in maniera decentralizzata la proprietà in modo che possa gradualmente integrarsi al catasto e far evolvere il sistema italiano. Questo garantirebbe maggiore flessibilità, velocità e trasparenza del mercato.”

Ascolta l’intervista completa cliccando qui!

Condividi sui social:

0 CommentiChiudere commenti

Lascia un commento

Iscrivit alla nostra newsletter’