Il Governo ha finalmente definito delle linee guida a proposito delle garanzie statali sui mutui prima casa per i giovani, una misura che era stata annunciata già a fine Aprile dal presidente Mario Draghi durante una conferenza stampa. Le linee guida sono contenute nel decreto Sostegni bis, dal titolo ”Misure urgenti connesse all’emergenza da Covid-19, per le imprese, il lavoro, i giovani, la salute e i servizi territoriali”, che è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 26 Maggio 2021 – e quindi è entrato in vigore da quella data.

Ecco come funzionerà la garanzia statale sui mutui prima casa ai giovani e quali saranno i requisiti richiesti e le modalità di presentazione della domanda. Vi anticipiamo che rispetto alla misura, così com’era stata annunciata a fine Aprile, ci sono stati alcuni cambiamenti.

Garanzia statale mutui prima casa: ecco come funziona

Si abbassa la soglia coperta dallo stato

Come era già stato annunciato, nel decreto Sostegni bis sono presenti misure per agevolare l’acquisto della prima casa ai giovani. Tuttavia, se ad Aprile si era parlato di garanzia al 100%, la percentuale è ora stata abbassata all’80%, mentre è stata innalzata la soglia per il limite di età: da under 35 a under 36.

Cosa significa che lo Stato garantisce per l’80%?

Significa che – per i richiedenti in possesso dei requisiti – l’80% dell’importo capitale del mutuo verrà garantito dal Fondo statale di garanzia prima casa (pre-esistente rispetto al decreto ma che è stato rifinanziato: sono stai stanziati 290 milioni per il 2021 e 250 milioni di euro per il 2022). Resta quindi l’obbligo anche per i giovani under 36 di versare un anticipo del 20% alla banca.

Chi ha diritto all’agevolazione?

Possono fare richiesta tutti i giovani sotto i 36 anni e che hanno un Isee inferiore ai 40mila euro all’anno (secondo il Ministero del Lavoro si tratta del 40% dei giovani italiani).

Quando si potrà far domanda?

Le domande potranno essere presentate dal 24 giugno 2021 al 30 giugno del 2022, cioè dopo trenta giorni dall’entrata in vigore del decreto.

Le altre agevolazioni del decreto

Il decreto prevede anche – per tutti i giovani under 36, indipendentemente dal requisito ISEE – l’esenzione dalle imposte di registro, ipotecarie e catastali. 

Secondo una stima effettuata dal Sole24Ore, si prevede che queste agevolazioni consentiranno un risparmio di circa 8mila euro sull’acquisto di un immobile da 200mila euro.

Condividi sui social:

30 CommentiChiudere commenti

30 Commenti

  • Posted 11 Aprile 2022 at 14:51 0Likes

    Buongiorno Chiara, dovrebbero bastare le ultime buste paga ma ogni banca potrebbe stabilire criteri leggermente diversi per maggiori tutele. Suggerisco di contattare la banca a cui intende fare la richiesta di mutuo.

  • Posted 11 Aprile 2022 at 14:49 0Likes

    Buongiorno, occorre contattare la banca in questione per sapere innanzitutto se aderisce all’iniziativa.

  • Posted 11 Aprile 2022 at 14:37 0Likes

    Buongiorno Umberto, solitamente i tassi proposti dalle banche sono agevolati proprio per venire incontro i giovani che si trovano in condizioni di difficoltà economiche. Per maggiori dettagli sul punto dovrà rivolgersi all’istituto di credito cui fa riferimento.

  • Posted 11 Aprile 2022 at 14:35 0Likes

    Buongiorno Maria, purtroppo il requisito dell’Isee al di sotto dei 40.000 euro è imprescindibile.

  • Posted 11 Aprile 2022 at 14:34 0Likes

    Buongiorno Ivo, il mutuo giovani è finalizzato all’acquisto della prima casa ma se in seguito si dovessero effettuare dei lavori di riqualificazione energetica nulla vieta che ci si possa avvelere del Superbonus 110, qualora sussistano le condizioni.

  • Ivo Gherardi
    Posted 3 Aprile 2022 at 15:25 0Likes

    Usufruendo del mutuo garanzia statale under 36 si può anche usufruire del 110% per la ristrutturazione?
    Grazie

  • Maria
    Posted 2 Aprile 2022 at 14:53 0Likes

    Buonasera ho un figlio agente di commercio che voleva con questo nuovo decreto di garanzia dello stato acquistare una casa ma siccome viviamo insieme il nostro isee cumulativo supera i 40000 euro. Quindi se sei disoccupato e quindi hai un isee basso puoi accedere se lavori no…….. ASSURDO…..
    Premetto che ho già garantito con la mia busta paga ( lavoro statale) gli altri due figli per la richiesta di mutuo e potrei tranquillamente garantire anche per lui ma la banca , che ripeto con questo decreto eroga un mutuo ad un isee sotto i 40000, non lo concede ad una posizione lavorativa molto più sicura ( considerando che la rata per un di piccole dimensioni può arrivare a 200 euro scarse mensili) .
    Ho letto bene il regolamento?
    O esiste una possibilità?
    Grazie

  • Umberto
    Posted 8 Marzo 2022 at 7:58 0Likes

    Il tasso sarà agevolato?

  • Elmi Fetahu
    Posted 22 Gennaio 2022 at 20:47 0Likes

    Bongiorno voglio chiederti se posso fare la richiesta per mutuo la cassa faccio a marzo 36 ani sono albanese posso fare la richiesta sono disucupato Co la posta come banca va bene. Grazie

  • Chiara
    Posted 20 Gennaio 2022 at 7:37 0Likes

    Salve, vorrei sapere se c’è bisogno di avere almeno 6 buste paga di cui presentare le ultime due (come un normale mutuo) per potervi accedere al momento della consulenza. Grazie.

  • Posted 14 Gennaio 2022 at 18:08 0Likes

    Buonasera, per poter accedere l’Isee deve essere non superiore a 40.000 euro, quindi anche se non c’è reddito si può fare richiesta del mutuo agevolato

  • Posted 14 Gennaio 2022 at 18:07 0Likes

    Buonasera Carolina, se si riferisce al mutuo prima casa allora può accedere al fine di comprare una casa da destinare ad abitazione principale purché abbia un Isee non superiore a 40.000 euro

  • Posted 14 Gennaio 2022 at 18:03 0Likes

    Buonasera, il mutuo può essere concesso anche in assenza di una busta paga. Il pagamento delle rate è un aspetto da discutere con la banca.

  • Posted 14 Gennaio 2022 at 18:02 0Likes

    Buonasera Rocco, il mutuo può essere concesso anche in assenza di una busta paga. Il pagamento delle rate è un aspetto da discutere con la banca.

  • Posted 14 Gennaio 2022 at 18:00 0Likes

    Buonasera Rossella, si tratta proprio di un’agevolazione a favore dei giovani tra i quali il precariato è ampiamente diffuso o che non hanno una busta paga, al fine di incentivare anche per questa fascia di età l’acquisto di un’abitazione.

  • Posted 14 Gennaio 2022 at 17:59 0Likes

    Buonasera, può accedere al sito internet del MEF o della Consap che gestiscono l’iniziativa oppure recarsi di persona presso una banca che abbia aderito, ovviamente nel caso in cui possieda i requisiti per poter beneficiare del mutuo agevolato.

  • Posted 14 Gennaio 2022 at 17:58 0Likes

    Buonasera, deve recarsi presso la propria banca di fiducia e verificare che abbia aderito all’iniziativa. Potrà compilare il modulo e successivamente la banca verificherà la presenza dei necessari requisiti per accedere al mutuo agevolato.

  • Posted 14 Gennaio 2022 at 17:57 0Likes

    Buonasera, può rivolgersi alla sua banca di fiducia per verificare se aderisce all’iniziativa.

  • Posted 14 Gennaio 2022 at 17:52 0Likes

    Buonasera Fabio, al momento della richiesta non deve aver compiuto i 36 anni di età.

  • Posted 14 Gennaio 2022 at 17:50 0Likes

    Buongiorno Giuseppe, per poter accedere l’Isee deve essere non superiore a 40.000 euro, quindi anche se non c’è reddito si può fare richiesta del mutuo agevolato.

  • Posted 13 Gennaio 2022 at 18:35 0Likes

    Buonasera Vincenzo, per accedere ai mutui giovani prima casa si devono possedere i seguenti requisiti:
    1) essere giovani under 36
    2)avere un ISEE non superiore ai 40.000 euro annui per ottenere la garanzia all’80%;
    3)Non essere proprietari di altri immobili ad uso abitativo in Italia e all’estero. Da tener presente che gli immobili acquisiti in eredità per successione che vengono concessi in uso gratuitamente a genitori e fratelli non precludono la possibilità di richiedere il mutuo;
    4)La casa per la quale si vuole richiedere il mutuo deve essere situata in Italia, non essere di lusso e non deve essere abitazione di tipo signorile, villa, castello, palazzo storico o di pregio artistico.

  • Posted 13 Gennaio 2022 at 18:28 0Likes

    Buonasera, la domanda deve essere effettuata alla banca. Il modulo è disponibile presso il sito del MEF o della Consap; in alternativa si può reperire presso una delle banche che aderiscono all’iniziativa. Ci si deve rivolgere alla banca presso la quali si intende fare richiesta di mutuo e ad essa presentare il modulo completo di tutti i dati attestanti la presenza dei requisiti necessari per ottenere il finanziamento.

  • Tomoiaga Grigore
    Posted 6 Gennaio 2022 at 11:59 0Likes

    Scusate qualcuno sa dove si fa la domanda?

  • giuseppe pagano
    Posted 19 Dicembre 2021 at 11:09 0Likes

    Reddito zero il mutuo viene comunque erogato

  • Vincenzo
    Posted 12 Dicembre 2021 at 19:37 0Likes

    Quali sono i requisiti per poter accedere alla domanda di mutuo per prima casa?

  • Abbondanza
    Posted 2 Dicembre 2021 at 13:47 0Likes

    Anche io volevo chiedere la stessa cosa in caso di reddito zero e con genitore che paga la rata

  • Anna Carolina
    Posted 1 Dicembre 2021 at 23:21 0Likes

    Sona Carolina e chiedo notizie in merito al bonus acquisto prima casa per vi giovani, mio figlio ha 33 spostato con una bambina di un anno, lavora a contatto attualmente paga un fitto di 400 , potrebbe accedere a tale richiesta con garanzia di genitore

  • Rossella Russo
    Posted 12 Settembre 2021 at 9:15 0Likes

    Che senso ha rilasciare questa opportunità entro i 36 anni, si sa benissimo che la fascia degli attuali 30/40 anni ha precarietà sul lavoro.
    Da dove ha origine il max 36 anni?

  • Rocco
    Posted 22 Agosto 2021 at 22:32 0Likes

    Anche senza reddito con garanzia di un genitore grazie

  • Rocco
    Posted 22 Agosto 2021 at 22:29 0Likes

    Volevo sapere se in caso di reddito zero può essere erogato ugualmente e le rate del mutuo possono essere pagate da un genitore grazie

Lascia un commento

Iscrivit alla nostra newsletter’