Milano Santa Giulia: il nuovo quartiere smart in zona Rogoredo

Il quartiere Milano Santa Giulia è il nuovo quartiere di Milano nato da un progetto di riqualificazione urbana e si trova nel Municipio 4 di Milano, nella zona sud-est della città.

Come si evince dal sito ufficiale, il quartiere di Milano Santa Giulia è stato pensato come un nuovo pezzo di città in cui si integrano e si connettono funzioni differenti, ricostruendo il tessuto urbano ricco di servizi e opportunità di cui è caratterizzata la città di Milano.

Milano Santa Giulia sarà uno dei centri nevralgici delle Olimpiadi 2026. Ecco quali sono le caratteristiche di questo nuovo centro cittadino.

Il quartiere Milano Santa Giulia

Il quartiere Milano Santa Giulia è composto da due parti:

  • Zona sud: realizzata nei pressi della stazione di Rogoredo, questa zona comprende un nuovo quartiere residenziale, già abitato e dotato di servizi, la sede europea di Sky, un grande parco attrezzato (Parco Trapezio), un nuovo asilo, una retail street (Promenade) e un nuovo business centre di prossima costruzione.
  • Zona nord: ancora da realizzare, presenterà un grande parco urbano e una nuova area di progetto che prevede residenze, uffici, retail & entertainment district e un reticolo di vie pedonali, piazze e spazi pubblici.

Gli elementi chiave del progetto e quindi del quartiere sono: sostenibilità, sviluppo smart e integrazione con l’area metropolitana milanese.

Il nuovo spazio urbano sarà caratterizzato da viali alberati, strade residenziali, percorsi pedonali e ciclabili, piazze e giardini, tutti attorno a un nuovo grande parco che sarà il cuore del progetto.

Vivere e lavorare nel nuovo quartiere di Milano

Milano Santa Giulia si basa sull’obiettivo di essere un quartiere aperto e inclusivo, pensato come ambiente in cui le persone entrano in relazione tra di loro e in contatto con la città e le sue ricche opportunità: zone verdi, servizi, tempo libero, lavoro e connessioni.

Questo quartiere ha quindi la prerogativa di essere innovativo, di essere in grado di anticipare il futuro e renderlo concreto nell’esperienza quotidiana di chi ci abita, lavora e progetta la sua vita in un contesto urbano.

In particolare, i principali elementi su cui si basa questo nuovo spazio urbano, come si legge sul sito, sono i seguenti:

  • Connessioni. La posizione e le infrastrutture di connessione presenti nel quartiere permetteranno di entrare facilmente in contatto con l’area metropolitana e le destinazioni a più ampio raggio.
  • Verde. Milano si pone da anni l’obiettivo di aumentare le aree verdi al suo interno. Per Milano Santa Giulia questo ha portato alla creazione di un nuovo grande parco urbano. Il parco è dotato di servizi per lo sport e il tempo libero e sarà il centro vitale del quartiere. Inoltre, verrà organizzato sulla base delle tipologie paesaggistiche lombarde, canali e specchi d’acqua, prati, aree boschive e piantagioni, dando vita a un ambiente ricco di biodiversità.
  • Qualità dell’abitare. Come nella tradizione milanese, le residenze saranno dotate di ampi cortili interni, con proporzioni e orientamenti studiati sulla base dell’esposizione stagionale per ottimizzare la luminosità e il rapporto con l’esterno.
  • Vivibilità. La creazione delle piazze, delle vie, dei percorsi pedonali e delle ciclabili che le collegano sono il mezzo per diffondere la vivibilità e la qualità urbana in tutto il quartiere.  
  • Opportunità. Grazie alla presenza di spazi di intrattenimento come l’arena multifunzionale, il cinema e il museo per bambini, il quartiere si arricchisce e aumenta la sua attrattività.
  • Lavoro. L’obiettivo del quartiere che presenta una facile connessione, numerosi servizi e opportunità di incontro, svariate occasioni per lo svago e tempo libero è quello di creare uno stile di vita incentrato su schemi fluidi nella gestione del tempolavoro e del tempo-privato.
  • Smartness. Le scelte progettuali e urbanistiche di Milano Santa Giulia sono orientate alla realizzazione del primo quartiere smart in Italia: smart mobility, smart living, smart economy, smart environment, smart people.
  • Sostenibilità. Il quartiere è stato progettato sulla base della sostenibilità con la realizzazione di spazi privati e pubblici in grado di promuovere e sostenere la qualità sociale. Inoltre, è stato progettato un tessuto urbano efficiente sia dal punto di vista della strategia energetica, sia per quanto riguarda la capacità di promuovere comportamenti e stili di vita virtuosi.

Un nuovo quartiere smart

Milano Santa Giulia mira a essere un quartiere innovativo in cui inserire anche novità progettuali di sviluppo immobiliare, tecnologico e di approccio metodologico. Lo scopo è quello di sostituire una città poco efficiente e difficile da vivere con una città smart e funzionale, pensata per facilitare la vita di tutti i giorni.

In particolare, di seguito verranno presentate gli ambiti interessati per la creazione di una città smart.

Smart living

La qualità della vita e del lifestyle milanese in questo quartiere viene misurata tramite le iniziative culturali, l’accessibilità alle informazioni, la possibilità di scambi e la coesione sociale. Nello specifico, gli interventi sono:

  • Connettività wireless gratuita in diverse aree pubbliche del quartiere
  • Spazi pubblici interattivi con installazioni multimediali
  • Postazioni fisse open data dove informarsi sulla vita del quartiere
  • Residenze progettate per comprendere spazi comuni, palestre, locali per feste/riunioni, lavanderia per facilitare l’interazione e l’incontro tra i condomini.

Smart mobility

Per essere un quartiere smart necessità senz’altro di un’ottima mobilità al suo interno e di una buona accessibilità dall’esterno e verso l’esterno. In particolare, l’obiettivo riguarda la creazione di infrastrutture ICT, sistemi di gestione del traffico innovativi, trasporto pubblico sostenibile e sicuro e mezzi di trasporto a basso impatto ecologico.

  • Parcheggi smart, con un sistema di guida e un accesso controllato ai parcheggi in tempo reale
  • Car sharing, bike sharing e piste ciclabili
  • Gestione del traffico interno digitalizzato
  • Estensione del trasporto pubblico

Smart working

L’obiettivo principale è quello di creare un contesto lavorativo adatto alle nuove esigenze: connessione, funzionalità ed efficienza con una nuova concezione degli spazi di lavoro.

  • Spazi di co-working moderni, comodi e funzionali, ispirati ai modelli del panorama europeo
  • Spazi per promuovere l’imprenditorialità giovanile e sostenere l’avvio di start up creative e innovative
  • Noleggio di spazi pubblici per iniziative di comunicazione di aziende private
  • Sostenere lo sviluppo di produzioni artigianali e industriali locali

Smart Building

Creare una edilizia “intelligente” in grado di unire elementi di sostenibilità ambientale in tutte le fasi di sviluppo del palazzo, con opzioni tecnologiche e progettuali per migliorare la vita di chi ci vive o lavora.          

  • Nuovi sistemi costruttivi a secco
  • Impianti per la gestione efficiente dell’energia
  • Elementi di domotica

Tutte queste informazioni interessanti sul quartiere Milano Santa Giulia sono state estratte dal sito ufficiale del quartiere stesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts