Mercato immobiliare solido e in crescita nel triennio 2018-20, secondo il report Tempocasa

Il Gruppo Tempocasa ha presentato un report sul mercato immobiliare residenziale per il periodo 2018-2020. Il report si apre con una overview sull’andamento del mercato immobiliare nazionale e di quello della mediazione creditizia nel triennio, per poi concludersi con un focus per regioni e città (Milano, Torino, Bologna, Roma, Napoli).

Il report – di cui Wikicasa è sponsor – aggrega ed analizza i dati delle 500 agenzie immobiliari della rete e della società creditizia del gruppo, Più Mutui Casa, in relazione al focus sui prestiti.

Richieste, immobili intermediati e transazioni in aumento nel 2020

Stando ai dati Tempocasa il trend di crescita delle richieste di immobili per l’acquisto è stato confermato anche nel 2020. Nonostante la pandemia, infatti, sono state registrate 180.363 richieste, dato in aumento del 5% rispetto all’anno precedente. Nel 2019 erano state 171.544, in crescita rispetto alle 154 mila del 2018.

“Un incremento su cui, sicuramente, ha inciso la voglia degli italiani di cambiare casa – e cercare spazi più ampi, spesso case con giardino – dopo il pesante lockdown che ha messo in standby la vita di tutti” si legge nel report.

Anche l’offerta immobiliare, calcolata sulla base del portafoglio immobili delle agenzie del gruppo, si è confermata in crescita nel triennio: nel 2020 gli annunci di abitazioni messi sul piatto sono stati 37.866, quasi il 31% in più del 2019 (quando si erano fermati a 28.939). “Una parabola che, nell’ultimo triennio, si conferma ascendente nonostante i tempi di vendita – e quindi il “ciclo di vita” di un singolo annuncio – si siano ormai accorciati” specifica il report.

Infine stando ai dati del report anche le vendite hanno registrato un segno positivo. Nonostante due mesi di lavoro puramente digitale, il 2020 si è concluso con 12.791 intermediazioni immobiliari, pari a un balzo in avanti del 5,6% rispetto al 2019 e del 37% sul 2018

Mutui in crescita grazie ai tassi ai minimi

Il report riprende i dati ufficiali di Abi (Associazione bancaria italiana), che parlano di un 2020 entusiasmante per quanto riguarda il mercato creditizio: +5,5% di prestiti erogati rispetto al 2019, per un totale di 1.721 miliardi di euro contro i 1.681 dell’anno precedente.

Una crescita dovuta al ribasso dei tassi di interesse: il tasso medio sul totale dei prestiti è sceso a 2,28%, contro il 2,48% del 2019 e al 2,55% del 2018.

Per quanto riguarda i dati di Più Mutui Casa, la società di mediazione creditizia del Gruppo, l’andamento rispecchia il clima positivo a livello nazionale. A fronte di un numero di mutui erogati leggermente inferiore a quello del 2019 (5.120 contro 5.156) infatti l’importo erogato nel complesso è stato maggiore nel 2020 (560 milioni contro 551 del 2019).

Per approfondire e consultare il report integrale, clicca qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts