La riforma del settore immobiliare britannico: cosa cambierà?

Home / Immobiliare / Mercato / La riforma del settore immobiliare britannico: cosa cambierà?

In questi giorni nel Regno Unito, ci si aspetta l’approvazione di una riforma radicale riguardante gli agenti e l’intero settore immobiliare da parte del ministro del settore immobiliare Heather Wheeler MP.

La Commissione di Regolazione delle Agenzie Immobiliari (Regulation of Property Agents – RoPA), supportata dal Governo, si è riunita per l’ultima volta giovedì scorso e si presuppone che l’accordo relativo alla proposte di riforme abbia vinto all’unanimità.

Ci si aspetta che il governo appoggerà le proposte di Wheeler, con una comunicazione che confermi l’esecutività della proposta da parte del governo nei prossimi due anni. Le raccomandazioni dovrebbero includere alcune previsioni, tra cui:

  • Una nuova autorità di controllo del settore;
  • Una serie di requisiti obbligatori per gli agenti e tutti coloro a contatto con i clienti, che svolgono operazioni commerciali con acquirenti, venditori, proprietari e affittuari;
  • La garanzia delle qualifiche da parte degli agenti, qualunque sia la loro esperienza precedente;
  • Gli agenti con i requisiti necessari diventeranno ‘autorizzati’ e potranno tenere una lista di ‘attività riservate’ di vendita e concessione in locazione;
  • Sostanziose penali per gli agenti senza requisiti, che cercheranno di intraprendere le ‘attività riservate’;
  • Un nuovo Codice di Professione con specifiche elaborate dagli attuali enti commerciali;
  • L’autorità verrà introdotta entro due anni e i requisiti saranno effettivi solo da quel momento

Alcune statistiche riguardo il mercato immobiliare britannico

I dati provenienti dall’indagine “UK House price index” dell’agenzia governativa inglese Office for National Statistics (ONS) evidenziano un aumento dei prezzi nel mercato immobiliare britannico per l’anno 2019. L’ultima rilevazione, riferita al mese di Maggio 2019, mostra un aumento dei prezzi degli immobili annuale totale dell’1,2%, mentre ad Aprile 2019 si era registrato un calo dell’1,5%.

I prezzi medi delle abitazioni in UK sono aumentati dello 0,1% tra Aprile 2019 e Maggio 2019, mentre nello stesso periodo dell’anno precedente (tra Aprile e Maggio 2018) l’incremento era stato dello 0,4%.

Nel dettaglio, a livello nazionale, la maggiore crescita annuale dei prezzi si registra nel Galles, con un aumento pari al 3,0%. Seguito dalla Scozia con un aumento del 2,8%. Mentre, i dati registrano una crescita inferiore in Inghilterra con un incremento di un solo punto percentuale.

Inoltre, l’indagine segnala una media dei prezzi relativi alle abitazioni pari a 229,43 sterline nel mese di Maggio 2019, contro le 226,80 sterline del mese precedente

Se sei interessato all’indagine completa, puoi trovarla cliccando qui: UK House Price Index.

Un disegno di legge era stato proposto nel 2018 relativo al Letting Fees Ban , se ti sei perso la notizia puoi trovarla qui. Se vuoi rimanere sempre aggiornato sulle novità del mercato immobiliare dai un’occhiata alla nostra categoria Mercato immobiliare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *