#iorestoacasa: quanto è importante la nostra casa e 6 consigli (+1) per scegliere quella giusta

Le nuove misure di sicurezza varate dal Governo stanno dimostrando quanto sia importante avere la casa giusta. Un nido confortevole, in cui ci troviamo a nostro agio e che incide – in questo preciso momento storico più che mai – sulla qualità della nostra vita.

#iorestoacasa: quanto è importante la nostra casa e 6 consigli (+1) per scegliere quella giusta

#iorestoacasa è tra i primi hashtag in tendenza nel nostro Paese, diffuso da personaggi famosi, del mondo dello sport e dello spettacolo, per veicolare un messaggio positivo in queste ore drammatiche di apprensione, ma anche di speranza per l’Italia.

Sia che stiate acquistando per investimento che, tanto più, per viverci, l’acquisto di un immobile a scopo residenziale è una delle scelte più significative – per valore economico e simbolico – di fronte alle quali vi troverete nella vostra vita, un investimento importante che impone alcune accortezze da non sottovalutare.

Ecco alcuni consigli per trovare la casa giusta, senza dubbi o ripensamenti:

Esposizione al sole

quanto è importante avere una casa calda e luminosa nelle giuste ore della giornata? La luce del sole impatta sul nostro umore e avere una giusta illuminazione significa non dover affaticare gli occhi, rischiando di compromettere la vista. Partendo da semplici considerazioni è  facile intuire che le stanze esposte a Nord vedono poco sole, e pertanto sono più fresche e buie, al contrario le stanze esposte a Sud godono di raggi solari, luminosità e tepore. Le stanze esposte ad Est o ad Ovest invece godono di illuminazione solare chi nelle prime ore (Est) chi nel tardo pomeriggio (Ovest). Secondo gli esperti, l’ideale, nella nostra latitudine, è l’esposizione a sud-est, perché contribuisce al riscaldamento d’inverno e consente di avere una casa illuminata dal sole dal mattino fino al tramonto.

Ampiezza

l’importanza di scegliere una casa delle giuste dimensioni non è da sottovalutare. Oltre che dal budget – variabile senza dubbio imprescindibile – è importante che la vostra decisione sia orientata dalle effettive necessità abitative (presenti e future). Tenete conto anche del budget mensile che avete a disposizione: una casa più è grande, più ha bisogno di manutenzione, più è costosa. Tenete presente che con l’aumentare dei mq, aumentano anche le spese (oltre che il dispendio in termini di superfici da pulire). A complicare il tutto c’è il fatto che quella dei metri quadri non è propriamente una scienza esatta: c’è chi considera i calpestabili e chi i lordi, chi li misura col metro, chi col laser, chi ad occhio (per approfondimenti leggi: Come si calcolano i metri quadri)

Posizione

mai sottovalutare l’importanza della zona o del quartiere in cui stai per comprare casa! Hai già considerato la vicinanza a scuole, supermercati, farmacie e tutti i servizi che potrebbero tornarti utili? Vivi in una grande città e ti sposti spesso con i mezzi? Valuta la raggiungibilità del tuo posto di lavoro, o di altri luoghi in cui ti rechi spesso, dalla nuova casa. Inoltre, non dimenticare che nel caso in cui volessi rivendere l’immobile – o semplicemente se lo stai acquistando a scopo di investimento – la posizione, le caratteristiche e il decoro del quartiere incidono non poco sul suo valore.

#iorestoacasa: quanto è importante la nostra casa e 6 consigli (+1) per scegliere quella giusta

Distribuzione degli spazi

spesso, più che l’effettiva ampiezza di un’abitazione, è la distribuzione degli spazi a fare la differenza. Se stai acquistando una casa da ristrutturare, potresti valutare di rivolgerti ad un architetto per ottimizzare gli spazi e dare un look moderno e gradevole alla tua casa, senza comprometterne l’efficienza interna. Semplici accorgimenti come collocare cucina e soggiorno nel punto più luminoso o ricavare dispense, ripostigli o cabine armadio da vecchi corridoi ‘rubaspazio’ contribuiranno a rendere la qualità della vita all’interno dell’abitazione di gran lunga migliore.

Struttura

valuta insieme a un tecnico la condizione e la solidità degli elementi strutturali della casa che stai per acquistare: la presenza eventuale di crepe sulle pareti o di muffe indesiderate potrebbero richiedere interventi di manutenzione che devi mettere in conto sul budget finale e compromettere la salubrità della casa. Se hai intenzione di ristrutturare valuta la posizione di pilastri e mura portanti rispetto al tuo progetto. Meno importanti invece arredamento ed accessori: se pensiamo infatti alle mille possibilità di arredo – anche low cost – a nostra disposizione oggi (prima fra tutte la svedese IKEA, ma anche gli store di fai-da-te e bricolage), ci accorgiamo che è possibile rinnovare il look della nostra abitazione anche con un budget ridotto.

Impianti e infissi

è di estrema importanza che la tua futura abitazione sia sicura ed efficiente dal punto di vista energetico. Verifica quindi la conformità degli impianti e i certificati di efficienza energetica (obbligatori per legge). Tra i vari documenti che il futuro acquirente può richiedere al venditore troviamo anche le certificazioni di agibilità e sicurezza (per approfondire, leggi qui). Un altro punto da considerare riguarda i serramenti esterni, che rappresentano la separazione con l’ambiente che circonda la nostra casa e per questo motivo devono essere in condizioni di proteggere l’ambiente interno e le persone che lo occupano dagli agenti atmosferici, come pioggia, vento, neve e anche eccessivo soleggiamento e garantire il giusto isolamento termico, per evitare dispersioni di calore.

Infine, valuta sempre – in particolar modo per non avere dubbi sulla situazione catastale di un immobile ed evitare errori nella stesura della documentazione richiesta dalla normativa – di affidarti a un professionista, per risparmiare tempo e inutili seccature. Trova i migliori professionisti dell’immobiliare in Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *