Affittare casa: gli italiani si rivolgono ancora alle agenzie immobiliari?

La scorsa settimana abbiamo presentato i risultati dell’ultima ricerca svolta da Nomisma per conto di F.I.M.A.A. Federazione Italiana Mediatori Agenti d’Affari, aderente a Confcommercio-Imprese per l’Italia, sul ruolo dell’agenzia immobiliare nelle pratiche di vendita o acquisto degli italiani. La maggioranza degli italiani si rivolge ancora alle agenzie per comprare o vendere un immobile. Vuoi sapere quali sono i motivi? Leggi l’articolo della scorsa settimana.

In questo articolo vedremo invece come viene percepita dagli utenti l’esperienza di affitto tramite agenzia immobiliare. In questo caso il risultato è molto diverso rispetto ai dati illustrati precedentemente.

Affittare casa: gli italiani si rivolgono ancora alle agenzie immobiliari?

Il ruolo dell’agente immobiliare nell’AFFITTO di un immobile

Gli italiani negli ultimi 3 anni hanno preferito gestire in autonomia i propri affitti.

  • Il 70% per la ricerca del locatario a cui affittare.
  • Il 77% per l’abitazione da prendere in affitto.

I canali più utilizzati per la ricerca fai da te di un affitto sono:

  • Internet (47%).
  • I privati (17%).
  • Il passaparola (11%).
  • Direttamente il costruttore (2%).

Perché gli italiani si rivolgono sempre meno all’agenzia immobiliare per AFFITTARE?

Il motivo principale che porta le persone a non voler mettere/prendere in affitto un’abitazione tramite agenzia è soprattutto per non sostenere commissioni, ritenute troppo elevate. Molti tra gli intervistati sono sempre più convinti che non siano necessarie competenze specifiche per gestire un’attività di questo tipo in autonomia. Infine, c’è anche chi decide di gestire in maniera autonoma la locazione per mancanza di fiducia verso gli agenti immobiliari e le loro competenze.

L’agente immobiliare: la figura professionale ideale

A questo punto è stato chiesto al campione di intervistati quali caratteristiche dovrebbe avere l’agente immobiliare ideale. Per la maggioranza degli operatori del real estate intervistati, la caratteristica che non dovrebbe mai mancare è sicuramente saper offrire maggiori servizi ai propri clienti.

  • Secondo il 52% l’agente immobiliare dovrebbe essere affiancato da una rete di collaboratori specializzati, come home stager e mediatori creditizi.
  • Il 36% sostiene che la capacità di garantire la terzietà nella gestione delle relazioni tra le parti sia fondamentale
  • Il 28%, invece, in accordo con la maggioranza, crede sia necessario avere competenze diversificate in design, interni, fotografia e discipline simili.

Per concludere

In conclusione, mentre nelle trattative di vendita il ruolo dell’agente immobiliare in Italia rimane preponderante, la figura dell’agente immobiliare nelle trattative di affitto è sempre più sottovalutata, soprattutto per via dei costi troppo elevati per i clienti che non riescono a percepire il valore del servizio ricevuto. Ad ogni modo, i professionisti ne sono sempre più consapevoli e cercano ogni giorno di ampliare i propri servizi per essere in grado di offrire un’esperienza a tutto tondo e di conseguenza significativa per il cliente. Non è comunque da sottovalutare l’insostituibile conoscenza, competenza e professionalità che solo un operatore in carne e ossa è in grado di garantire. Infine, lo studio lascia ipotizzare che in futuro la gestione degli affitti da parte dei professionisti sarà giustificata da un approccio a 360° orientato al property management, in cui l’agente si occuperà dell’immobile anche nei periodi in cui è sfitto, tramite servizi di manutenzione, interventi migliorativi e, nei grossi centri urbani, affiancando all’affitto di lungo periodo anche gli affitti brevi.

Sei interessato agli sviluppi futuri delle agenzie immobiliari? Leggi l’articolo Come cambieranno le agenzie immobiliari?

Per approfondire la ricerca, invece, leggi il comunicato stampa pubblicato da F.I.M.A.A.


Sei un agente immobiliare? Scopri come Wikicasa ti aiuta a promuovere i tuoi immobili tramite soluzioni di Digital Marketing vincenti. Scopri di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *