Credito Immobiliare, nasce il progetto AbitAzione

AbitAzione è un progetto congiunto di ABI, l’Associazione Bancaria Italiana, e 17 associazioni dei consumatori nato allo scopo di limitare gli effetti negativi della pandemia da Covid sull’accesso al credito, dare sostegno alle famiglie in difficoltà e aumentare la consapevolezza dei consumatori sui temi creditizi.

Le 17 associazioni che collaborano all’iniziativa nata a causa Covid sono: ACU, Adiconsum, Adoc, Altroconsumo, Asso-Consum, Assoutenti, Casa del Consumatore, Centro Tutela Consumatori Utenti, Cittadinanzattiva, Codacons, Confconsumatori, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, U.Di.Con, UNC.

Per il momento il progetto è ancora in fase di avvio, ma, sul piano concreto, le iniziative da presentare sarebbero:

  • potenziamento del Fondo Statale Prima Casa (ora pari a 24Mld) e creazione di specifici Fondi di Garanzia per favorire le ristrutturazioni e finanziamenti per riqualificazione energetica
  • prevenire lo stato di insolvenza delle famiglie in difficoltà implementando agevolazioni su importo finanziabile e tassi di interesse a cui si può ottenere il mutuo
  • realizzazione congiunta di strumenti informativi di approfondimento per rafforzare la consapevolezza dei consumatori (ad esempio, attività di formazione dai rappresentanti delle Associazioni dei consumatori, creazione di strumenti di educazione finanziaria su canali digitali)

“Il contesto di incertezza derivante dal persistere dell’emergenza sanitaria impone la necessità di continuare a supportare le famiglie italiane e rendere sempre più efficiente il mercato del credito immobiliare, che rappresenta la parte più rilevante del credito alle famiglie – spiegano le Associazioni nel Protocollo dell’iniziativa – e che ha raggiunto a Novembre 2020 in termini di consistenze i 391 miliardi di euro, con una crescita annua pari al 2,2%”.

A questo link è possibile accedere al protocollo ufficiale dell’iniziativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts