L’innovazione digitale batte la crisi: Wikicasa investe in pubblicità, apre nuovi uffici e amplia il team

Team in crescita del 40% tra 2020 e inizio 2021, uno spot TV in onda dal 28 Marzo sulle principali reti televisive, due nuovi uffici a Milano e a Genova. E ancora, l’ingresso di nuovi soci, l’acquisizione di commerciali.it e il lancio di servizi collaterali per la trasparenza del settore… Nel biennio del Covid, Wikicasa è una realtà 100% made in Italy che investe e cresce.

Milano, 29 Marzo 2021 – Da Domenica 28 Marzo sulle principali reti TV, Mediaset, Discovery – il network che include DMAX, Real Time e Nove – e Gruppo Cairo LA7, è in onda lo spot di Wikicasa, con protagonisti i professionisti dell’immobiliare. Lo spot, che andrà in onda per due settimane, sarà distribuito in maniera omogenea all’interno del palinsesto, sia in daytime che in prima serata.

‘Per comprare, vendere o affittare casa affidati solo ai professionisti’ è il messaggio pubblicitario del corto: “Il web è e sarà sempre di più il primo punto di contatto dell’utente con il mercato immobiliare, ma non costituirà mai quello finale, per acquistare un immobile è fondamentale visionarlo e affidarsi ad un professionista esperto per quella che è una delle transazioni più complesse che una persona affronta nell’arco della sua vita” dichiara Pietro Pellizzari, CEO di Wikicasa.

Nel biennio del Covid si respira aria di crisi e incertezza economica ma sono tante le realtà – specialmente nel settore digitale e web – che riescono a prosperare ed investire.

Wikicasa, la web company che gestisce il portale immobiliare www.wikicasa.it, tramite cui offre servizi di digital marketing e data analytics ai professionisti del real estate, può vantarsi di aver raggiunto diversi traguardi nell’ultimo periodo.

A livello di organico, la scale-up ha ampliato il team – composto da giovani e giovanissimi provenienti dai migliori atenei del Paese e con background internazionali – del 40% nell’ultimo anno. L’età media dell’organico è di 27 anni e si distingue per una maggioranza al femminile (53% di quote rosa).

“Wikicasa punta a rendere confortevole l’esperienza di ricerca di una casa dal punto di vista digitale, offrendo un canale affidabile ed innovativo” spiega Pellizzari. E aggiunge: “Miriamo a diventare il data provider dell’immobiliare italiano, siamo in crescita e alla continua ricerca di talenti per perseguire i nostri obiettivi. Sono aperte in particolare le selezioni per le figure IT di Fullstack Developer, Frontend Developer e Backend Developer nella sede di Genova e nuove posizioni Sales e Marketing, sia per gli uffici di Genova che per quelli di Milano”. (Per maggiori info consulta la sezione Lavora con Noi).

Sei un Agente Immobiliare e non conosci il servizio Premium di Wikicasa? Creiamo e gestiamo campagne di marketing su Facebook, Google ed altri importanti siti immobiliari per i tuoi immobili. SCOPRI DI PIÙ

Tra gli altri traguardi raggiunti da Wikicasa, che oggi con 20 milioni di utenti unici all’anno si posiziona come il primo portale immobiliare italiano con soli annunci di professionisti, ci sono poi l’acquisizione e il rilancio – lo scorso 14 agosto – di Commerciali.it, portale storico che per più di 10 anni è stato il punto di riferimento web nel comparto immobili per l’impresa, e l’apertura dei due nuovi uffici.

Il primo si trova a Milano, sul Naviglio Pavese ed è un ex edificio industriale che rivive grazie ai colori e alle geometrie di Elian Chali, giovane artista argentino che ha dipinto il murales che ricopre interamente la facciata del civico 85 di via Ascanio Sforza. Gli interni dei nuovi uffici richiamano lo stile industriale dei loft newyorkesi, con ambienti open space separati da ampie porta scorrevoli in vetro. 

Il secondo ufficio, aperto sempre nel 2020 dalla società, si trova a Genova in via XX Settembre, una delle arterie più belle e centrali del capoluogo ligure, in un palazzo storico che riprende le eleganti architetture liberty dell’ex repubblica marinara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts