Bonus mobili, facciate, verde, idrico: proroghe e novità Legge di Bilancio 2021

Oltre a quelli già descritti negli articoli precedenti, la nuova Legge di Bilancio prevede altri bonus collegati al mondo dell’edilizia, dell’immobiliare e della svolta verde. Sono state inoltre previste alcune proroghe ai bonus introdotti precedentemente.

Ecco le novità più importanti, valide fino al prossimo 31 dicembre 2021.

Bonus facciate

La detrazione – interventi finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna di edifici esistenti di qualsiasi categoria catastale – è riconosciuta nella misura del 90% delle spese documentate, sostenute nel 2020 e nel 2021 ed effettuate tramite bonifico bancario o postale. Va ripartita in 10 quote annuali costanti e di pari importo. Non sono previsti limiti massimi di spesa, né un limite massimo di detrazione.

Per saperne di più, ecco la guida ‘Bonus Facciate’ dell’Agenzia delle Entrate.

Bonus mobili

Per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici nuovi – destinati all’arredo di immobili oggetto di interventi edilizi – è prevista una detrazione fiscale del 50%. La detrazione spetta anche per gli acquisti effettuati nel 2021, sempre che l’intervento di ristrutturazione sia iniziato in data non anteriore al 1° gennaio 2020. La nuova legge di bilancio proroga l’erogazione dell’incentivo fino al 31 dicembre 2021 e innalzata la soglia massima di spese per singola unità immobiliare su cui calcolare il contributo, da 10mila a 16mila euro.

Bonus verde

Si tratta di una detrazione fiscale del 36% prevista per le spese sostenute per la sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici esistenti (comprese pertinenze, recinzioni, impianti di irrigazione, realizzazione di pozzi, coperture a verde e giardini pensili). Il tasso massimo di spesa è di 5 mila euro per unità immobiliare e la scadenza viene prorogata fino al 31 dicembre 2021.

Bonus idrico

Un contributo di 1.000 euro da usare entro il 31 dicembre 2021, per le spese sostenute per interventi commissionati da persone fisiche residenti per la sostituzione di sanitari e rubinetti con nuovi strumenti a limitazione di flusso d’acqua. Un decreto del ministero dell’ambiente dovrà stabilire le modalità e i termini per ottenere il bonus.

Agente immobiliare? Scopri di più sui nostri servizi:

Wikicasa Premium: per una strategia web a 360° per i tuoi immobili

Wikicasa Lite: l’abbonamento di visibilità leggero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts