Privacy ai tempi di Covid 19: come si devono comportare i professionisti dell’immobiliare?

Privacy ai tempi di Covid 19: come si devono comportare i professionisti dell’immobiliare?

Con le misure previste per fronteggiare l’emergenza sanitaria agenti e agenzie si sono ritrovati ad avere a che fare con dati personali definiti ‘sensibili’ di lavoratori, clienti e visitatori. Ma come deve muoversi l’agente immobiliare con tutti questi dati? Quali dati può o deve registrare? Andiamo a scoprirlo. I dati sullo stato di salute di clienti e lavoratori Generalmente non si possono registrare dati riguardo i sintomi della clientela o dei propri dipendenti. Agenti e agenzie non possono prendere iniziative per la raccolta di dati personali, anche sullo stato di salute, se non sono previste da norme emanate dagli organi di competenza. Per fare chiarezza sulla questione privacy durante l'emergenza, il Garante ha elaborato delle FAQ dove la regola principale è distinguere tra rilevazione e registrazione. Ovvero, i datori di…
Leggi di più
GDPR, cosa fare? La parola all’esperto

GDPR, cosa fare? La parola all’esperto

  Abbiamo già avuto modo di parlare di recente del nuovo Regolamento Europeo 679/2016 (GDPR) sulla protezione dei dati personali, al quale aziende e professionisti, comprese le agenzie immobiliari, sono tenuti a uniformarsi entro il prossimo 25 maggio, pena il rischio di ricevere pesanti sanzioni. Ma come intervenire concretamente? L’abbiamo chiesto al Dott. Vito Casalicchio, consulente specializzato in materia di privacy ed associato a ASSODPO (Associazione Data Protection Officer).   Dott. Casalicchio, con l’introduzione del GDPR, come cambia il modo di conservare e trattare i dati? In base alle nuove norme, ogni azienda avrà maggiori responsabilità e obblighi. In particolare, alle aziende viene richiesto di adottare misure tecniche e organizzative a garanzia del trattamento corretto dei dati. Per valutare il corretto livello di sicurezza è necessario considerare i rischi connessi…
Leggi di più