• Filtri
  • Orvieto

    Terreno edificabile

    • 1 m2

    Prezzo su richiesta

    Collocata in agro del comune di Orvieto, nei pressi del confine con il territorio dell’Alto Lazio, l’azienda fa parte di un antico feudo appartenuto fin dal Medioevo a nobili Famiglie orvietane ed inserito in un ambiente di alto valore paesaggistico e naturalistico. Orvieto ed il casello Autosole distano 15 minuti d’auto, mentre i collegamenti con il territorio sono assicurati dalle statali Umbro Casentinese e Cassia, oltre a strade provinciali e comunali e ad una comoda viabilità rurale interna. La tenuta si estende per circa 190 ettari, ad un’altitudine media di circa 450 mt. s.l.m. . L’orografia è semipianeggiante o leggermente ondulata ed i terreni sono prevalentemente di origine vulcanica, con apporto di una modesta quota di sedimentario. L’indirizzo dato all’azienda è arboricolo da frutto; infatti la superficie è così suddivisa: - Ettari 60 circa impiantati a noccioleto da circa 1 anno (30.000 piante) - Ettari 60 circa impiantati a castagneto da frutto da circa 2 anni (6.500 piante) - Ettari 3 circa di uliveto maturo (circa 500 piante) - Ettari 10 circa seminativo - Ettari 55 circa bosco ceduo (quercia e cerro maggiormente) da tagliare tra 4/5 anni. L’attuale proprietà conduce inoltre in locazione un appezzamento confinante di circa 15,5 ettari seminativi, al canone annuo di € 1.500,00, comprensivi dell’uso del centro aziendale, per il quale è possibile il subentro nel contratto. La tenuta è per la maggior parte recintata con sistema anti intrusione elettrificato per i selvatici ed è dotata di un pozzo artesiano regolarmente autorizzato per l’irrigazione. L’azienda è in possesso della certificazione biologica valida anche per la porzione in affitto. È presente un antico e tipico casale in pietra con annessi (totale circa 400 mq), la cui struttura è integra, mentre sono da restaurare gli interni; è corredata inoltre sia della condotta idrica comunale che dell’energia elettrica. Il contributo annuo relativo alle quote PAC, comprensivo delle aggiunte regionali (zona svantaggiata, colture biologiche, ecc), è di circa € 1.000 / ettaro. Essendo altresì ricompresa in zona montana svantaggiata, l’azienda gode di esenzione IMU e della riduzione dei contributi agricoli. La proprietà è intestata a persone fisiche e la negoziazione è riservata. COD ID 986