• Filtri
  • Via La Marmora, Verbania

    Loft

    • 110 m2
    • 3  Locali
    • 1  Bagni

    300.000

    Verbania Lago Maggiore, località Intra direttamente nel centro della città con comodo accesso carraio, PRENOTASI incantevole Loft con cortile in residenza bifamiliare di nuova realizzazione, progettata con un'impronta moderna e tecnologica nel rispetto dell'architettura tradizionale del luogo. L'alloggio di circa 110 mq si compone al piano terra da ampio e luminoso soggiorno con cucina open caratterizzato da vetrate panoramiche, camera matrimoniale, bagno oltre a zona soppalcata con seconda camera regolarmente accatastata. Cortile e posto auto privato. La residenza verrà realizzata secondo uno studio attento dei dettagli e delle finiture garantendo ottime prestazioni in materia di risparmio energetico. Ideale per gli amanti del comfort e della modernità. DA VEDERE! Per maggiori informazioni visita il nostro sito www.immobliaremanzullo.it oppure scrivici all'indirizzo info@immobiliaremanzullo.it Verbania è un comune italiano sparso sulla sponda occidentale del Lago Maggiore di 30 709 abitanti, capoluogo della provincia del Verbano-Cusio-Ossola e risulta essere il più popoloso centro di tutto il bacino del lago Maggiore, divenne capoluogo di provincia nel 1992 e ha assunto titolo di città a partire dal 2007. Verbania presenta un turismo sviluppato grazie alla privilegiata posizione geografica; di particolare interesse sono i giardini botanici di Villa Taranto sul promontorio della Castagnola e villa San Remigio, in stile barocco; perciò la città viene definita il giardino sul lago, data l'abbondante presenza di giardini e terrazze. È presente l'attracco per i traghetti in grado di trasportare veicoli, merci e persone, verso Laveno-Mombello, sulla sponda lombarda del lago. In base ai risultati ottenuti dalla XVI edizione di Ecosistema urbano di Legambiente, Verbania risulta essere la migliore città italiana in campo ambientale grazie ai miglioramenti nelle PM10, nella raccolta differenziata (il 72,8%), nel rapporto di emissioni di CO2 per passeggero del trasporto pubblico. Il territorio del comune comprende le seguenti frazioni: Antoliva, Biganzolo, Cavandone, Fondotoce, Intra, Pallanza, Possaccio, Suna, Torchiedo, Trobaso, Unchio e Zoverallo. Il centro di Intra è un insieme di viottoli, piccole corti e vicoli che si snodano dal lungolago fino alla basilica di San Vittore. È una zona pedonale con castagni, oleandri, magnolie e conifere che parte dal ponte sul fiume San Giovanni fino all'imbarcadero nuovo. Vi sono presenti il monumento ai Caduti di Gaetano Orsolini, il busto allo scrittore e politico Felice Cavallotti, il monumento ai marinai caduti e il busto al pittore intrese Daniele Ranzoni tutti e tre del Troubetzkoy. Il vecchio imbarcadero di Intra, in ferro battuto, un incrocio tra liberty e neoclassico, si affaccia sulla piazza Mazzini, piazza principale del centro. Chiuso e sostituito dal nuovo imbarcadero della località verbanese, dove attraccano i traghetti per Laveno sulla sponda lombarda, e i battelli del trasporto pubblico del Lago Maggiore, adesso ospita un ristorante con vista lago.

  • Viale Giuseppe Azari 1, Verbania

    Loft

    • E
    • 70 m2
    • 5  Locali
    • 1  Bagni

    115.000

    COMODO A TUTTI I SERVIZI, AMPIO LOFT TRILOCALE, CHE SI SVILUPPA SU PIU' LIVELLI. L'APPARTAMENTO E' COMPOSTO DA: AMPIA ZONA LIVING CON CUCINA, DUE CAMERE MATRIMONIALI, BAGNO CON DOCCIA E RIPOSTIGLIO. SOLUZIONE DIVERTENTE, DA VISITARE! CURIOSITA' SUL LUOGO: La tesi più accreditata sull'origine del nome deriva da un vocabolo Celtico Palantia o Palanz, significato di luogo d'incontro/fortificazione. È una delle anime della città, insieme con Intra e Suna; La frazione sorge sul golfo Borromeo e si estende fino alle pendici del Monterosso. La Castagnola è la collina che sorge ad Est del paese. Nel XIX secolo il Lago Maggiore diviene un luogo di villeggiatura nobiliare, con le costruzioni di numerose ville e alberghi di lusso a Pallanza, soprattutto nella zona collinare Castagnola. Pallanza rimane Comune autonomo sino al 1939, con il regio decreto n. 702 del 4 aprile 1939 venne fusa assieme al comune di Intra sotto il nome di Verbania. LUOGHI DA VISITARE: Oratorio di San Remigio :Dichiarato monumento nazionale nel 1908 è un oratorio in stile romanico situato in cima al promontorio della Castagnola che risale alla prima metà dell'XI secolo e XII secolo. Chiesa di Madonna di Campagna:La Chiesa di Madonna di Campagna, riconosciuta monumento nazionale, è una chiesa in stile rinascimentale progettata nella prima metà del XVI secolo da Giovanni Beretta da Brissago in luogo di un preesistente edificio romanico, di cui è rimasto solo il campanile. Chiesa collegiata di San Leonardo :Situata sul lungolago di Pallanza, è stata costruita tra il 1535 ed il 1590. Il campanile dell'altezza di 65 metri venne edificato a più riprese . Chiesa di San Sebastiano: situata nei pressi piazza Gramsci a Pallanza, fu iniziata a costruire nel XVII secolo come ex-voto per essere sopravvissuti alla peste e completata negli anni 1720.Fu chiusa al culto nel 1867 e sconsacrata nel 1890. Palazzo Viani Dugnani: Palazzo in stile barocco fatto costruire nel XVI secolo dalla famiglia Viani nel palazzo ha sede il Museo del paesaggio. Nel cortile prospiciente il porticato sono presente due lapidi romane rinvenute nella zona del Verbano. Villa Giulia:di proprietà del comune vi si svolgono rappresentazioni, mostre e convegni, con giardino aperto al pubblico che si affaccia sul lago. Villa San Remigio: in stile barocco lombardo, con parco annesso, di proprietà della Regione Piemonte, ospita uffici regionali. Palazzo di Città di Verbania: sede istituzionale del Comune, palazzo ottocentesco con un notevole porticato. Istituto per lo studio degli ecosistemi sede principale italiana, sita in Pallanza. Giardini botanici di Villa Taranto: Realizzati dal capitano scozzese Neil McEacharn che nel 1931 acquistò un terreno di proprietà della Marchesa di Sant'Elia per poter realizzare un giardino all'inglese in terra italiana. Vennero importate da tutto il mondo decine di esemplari botanici, fino al completamento dei lavori nel 1940. I giardini ricevettero il no

  • Verbania

    Loft

    • D
    • 65 m2
    • 2  Locali
    • 1  Bagni

    120.000

    Nelle immediate vicinanze del centro di Intra, proponiamo in vendita appartamento open space ampio e luminoso, arredato, composto da: ingresso su zona living con cucina arredata ed uscita su terrazzo abitabile., bagno, cabina armadio e vano accessori. Completano la proprieta? una cantina ed un posto auto assegnato. CLASSE: D;

  • Viale Azari 50, Verbania

    Loft

    • C
    • 65 m2
    • 3  Locali
    • 1  Bagni

    92.000

    A PALLANZA PROPONIAMO AMPIO LOFT CON INGRESSO SOGGIORNO CON CUCINA A VISTA , CAMERA MATRIMONIALE, BAGNO E ANTIBAGNO, AMPIO SOPPALCO E RIPOSTIGLIO. POSSIBILITA' D'ACQUISTO BOX AUTO ADIACENTE O AFFITTO POSTO AUTO A POCHI PASSI!! OTTIMA OCCASIONE ANCHE COME CASA VACANZA!!! CURIOSITA' SUL LUOGO: La tesi più accreditata sull'origine del nome deriva da un vocabolo Celtico Palantia o Palanz, significato di luogo d'incontro/fortificazione. È una delle anime della città, insieme con Intra e Suna; La frazione sorge sul golfo Borromeo e si estende fino alle pendici del Monterosso. La Castagnola è la collina che sorge ad Est del paese. Nel XIX secolo il Lago Maggiore diviene un luogo di villeggiatura nobiliare, con le costruzioni di numerose ville e alberghi di lusso a Pallanza, soprattutto nella zona collinare Castagnola. Pallanza rimane Comune autonomo sino al 1939, con il regio decreto n. 702 del 4 aprile 1939 venne fusa assieme al comune di Intra sotto il nome di Verbania. LUOGHI DA VISITARE: Oratorio di San Remigio :Dichiarato monumento nazionale nel 1908 è un oratorio in stile romanico situato in cima al promontorio della Castagnola che risale alla prima metà dell'XI secolo e XII secolo. Chiesa di Madonna di Campagna:La Chiesa di Madonna di Campagna, riconosciuta monumento nazionale, è una chiesa in stile rinascimentale progettata nella prima metà del XVI secolo da Giovanni Beretta da Brissago in luogo di un preesistente edificio romanico, di cui è rimasto solo il campanile. Chiesa collegiata di San Leonardo :Situata sul lungolago di Pallanza, è stata costruita tra il 1535 ed il 1590. Il campanile dell'altezza di 65 metri venne edificato a più riprese . Chiesa di San Sebastiano: situata nei pressi piazza Gramsci a Pallanza, fu iniziata a costruire nel XVII secolo come ex-voto per essere sopravvissuti alla peste e completata negli anni 1720.Fu chiusa al culto nel 1867 e sconsacrata nel 1890. Palazzo Viani Dugnani: Palazzo in stile barocco fatto costruire nel XVI secolo dalla famiglia Viani nel palazzo ha sede il Museo del paesaggio. Nel cortile prospiciente il porticato sono presente due lapidi romane rinvenute nella zona del Verbano. Villa Giulia:di proprietà del comune vi si svolgono rappresentazioni, mostre e convegni, con giardino aperto al pubblico che si affaccia sul lago. Villa San Remigio: in stile barocco lombardo, con parco annesso, di proprietà della Regione Piemonte, ospita uffici regionali. Palazzo di Città di Verbania: sede istituzionale del Comune, palazzo ottocentesco con un notevole porticato. Istituto per lo studio degli ecosistemi sede principale italiana, sita in Pallanza. Giardini botanici di Villa Taranto: Realizzati dal capitano scozzese Neil McEacharn che nel 1931 acquistò un terreno di proprietà della Marchesa di Sant'Elia per poter realizzare un giardino all'inglese in terra italiana. Vennero importate da tutto il mondo decine di esemplari botanici, fino al completamento dei lavori nel

  • Viale Azari 50, Verbania

    Loft

    • C
    • 65 m2
    • 3  Locali
    • 1  Bagni

    92.000

    A PALLANZA PROPONIAMO AMPIO LOFT CON INGRESSO SOGGIORNO CON CUCINA A VISTA , CAMERA MATRIMONIALE, BAGNO E ANTIBAGNO, AMPIO SOPPALCO E RIPOSTIGLIO. POSSIBILITA' D'ACQUISTO BOX AUTO ADIACENTE O AFFITTO POSTO AUTO A POCHI PASSI!! OTTIMA OCCASIONE ANCHE COME CASA VACANZA!!! CURIOSITA' SUL LUOGO: La tesi più accreditata sull'origine del nome deriva da un vocabolo Celtico Palantia o Palanz, significato di luogo d'incontro/fortificazione. È una delle anime della città, insieme con Intra e Suna; La frazione sorge sul golfo Borromeo e si estende fino alle pendici del Monterosso. La Castagnola è la collina che sorge ad Est del paese. Nel XIX secolo il Lago Maggiore diviene un luogo di villeggiatura nobiliare, con le costruzioni di numerose ville e alberghi di lusso a Pallanza, soprattutto nella zona collinare Castagnola. Pallanza rimane Comune autonomo sino al 1939, con il regio decreto n. 702 del 4 aprile 1939 venne fusa assieme al comune di Intra sotto il nome di Verbania. LUOGHI DA VISITARE: Oratorio di San Remigio :Dichiarato monumento nazionale nel 1908 è un oratorio in stile romanico situato in cima al promontorio della Castagnola che risale alla prima metà dell'XI secolo e XII secolo. Chiesa di Madonna di Campagna:La Chiesa di Madonna di Campagna, riconosciuta monumento nazionale, è una chiesa in stile rinascimentale progettata nella prima metà del XVI secolo da Giovanni Beretta da Brissago in luogo di un preesistente edificio romanico, di cui è rimasto solo il campanile. Chiesa collegiata di San Leonardo :Situata sul lungolago di Pallanza, è stata costruita tra il 1535 ed il 1590. Il campanile dell'altezza di 65 metri venne edificato a più riprese . Chiesa di San Sebastiano: situata nei pressi piazza Gramsci a Pallanza, fu iniziata a costruire nel XVII secolo come ex-voto per essere sopravvissuti alla peste e completata negli anni 1720.Fu chiusa al culto nel 1867 e sconsacrata nel 1890. Palazzo Viani Dugnani: Palazzo in stile barocco fatto costruire nel XVI secolo dalla famiglia Viani nel palazzo ha sede il Museo del paesaggio. Nel cortile prospiciente il porticato sono presente due lapidi romane rinvenute nella zona del Verbano. Villa Giulia:di proprietà del comune vi si svolgono rappresentazioni, mostre e convegni, con giardino aperto al pubblico che si affaccia sul lago. Villa San Remigio: in stile barocco lombardo, con parco annesso, di proprietà della Regione Piemonte, ospita uffici regionali. Palazzo di Città di Verbania: sede istituzionale del Comune, palazzo ottocentesco con un notevole porticato. Istituto per lo studio degli ecosistemi sede principale italiana, sita in Pallanza. Giardini botanici di Villa Taranto: Realizzati dal capitano scozzese Neil McEacharn che nel 1931 acquistò un terreno di proprietà della Marchesa di Sant'Elia per poter realizzare un giardino all'inglese in terra italiana. Vennero importate da tutto il mondo decine di esemplari botanici, fino al completamento dei lavori nel

  • Viale Giuseppe Azari, Verbania

    Loft

    • E
    • 110 m2
    • 2  Locali
    • 1  Bagni

    110.000

    VERBANIA-PALLANZA, Viale Azari alta, in antico stabile, ristrutturato nel 2011 grazioso appartamento loft su piu livelli per un totale di circa 110 mq , cosi composto da soggiorno con angolo cottura, bagno con doccia, soppalco di h 1.80 finestrato come zona notte , al piano inferiore ampio locale hobby con finestra. Venduto interamente arredato. Prezzo € 110.000 trattabilissimi. Per amanti del genere loft moderno. Prezzo trattabile .

  • Viale Giuseppe Azari 1, Verbania

    Loft

    • E
    • 70 m2
    • 3  Locali
    • 1  Bagni

    115.000

    COMODO A TUTTI I SERVIZI, AMPIO LOFT TRILOCALE, CHE SI SVILUPPA SU PIU' LIVELLI. L'APPARTAMENTO E' COMPOSTO DA: AMPIA ZONA LIVING CON CUCINA, DUE CAMERE MATRIMONIALI, BAGNO CON DOCCIA E RIPOSTIGLIO. SOLUZIONE DIVERTENTE, DA VISITARE! CURIOSITA' SUL LUOGO: La tesi più accreditata sull'origine del nome deriva da un vocabolo Celtico Palantia o Palanz, significato di luogo d'incontro/fortificazione. È una delle anime della città, insieme con Intra e Suna; La frazione sorge sul golfo Borromeo e si estende fino alle pendici del Monterosso. La Castagnola è la collina che sorge ad Est del paese. Nel XIX secolo il Lago Maggiore diviene un luogo di villeggiatura nobiliare, con le costruzioni di numerose ville e alberghi di lusso a Pallanza, soprattutto nella zona collinare Castagnola. Pallanza rimane Comune autonomo sino al 1939, con il regio decreto n. 702 del 4 aprile 1939 venne fusa assieme al comune di Intra sotto il nome di Verbania. LUOGHI DA VISITARE: Oratorio di San Remigio :Dichiarato monumento nazionale nel 1908 è un oratorio in stile romanico situato in cima al promontorio della Castagnola che risale alla prima metà dell'XI secolo e XII secolo. Chiesa di Madonna di Campagna:La Chiesa di Madonna di Campagna, riconosciuta monumento nazionale, è una chiesa in stile rinascimentale progettata nella prima metà del XVI secolo da Giovanni Beretta da Brissago in luogo di un preesistente edificio romanico, di cui è rimasto solo il campanile. Chiesa collegiata di San Leonardo :Situata sul lungolago di Pallanza, è stata costruita tra il 1535 ed il 1590. Il campanile dell'altezza di 65 metri venne edificato a più riprese . Chiesa di San Sebastiano: situata nei pressi piazza Gramsci a Pallanza, fu iniziata a costruire nel XVII secolo come ex-voto per essere sopravvissuti alla peste e completata negli anni 1720.Fu chiusa al culto nel 1867 e sconsacrata nel 1890. Palazzo Viani Dugnani: Palazzo in stile barocco fatto costruire nel XVI secolo dalla famiglia Viani nel palazzo ha sede il Museo del paesaggio. Nel cortile prospiciente il porticato sono presente due lapidi romane rinvenute nella zona del Verbano. Villa Giulia:di proprietà del comune vi si svolgono rappresentazioni, mostre e convegni, con giardino aperto al pubblico che si affaccia sul lago. Villa San Remigio: in stile barocco lombardo, con parco annesso, di proprietà della Regione Piemonte, ospita uffici regionali. Palazzo di Città di Verbania: sede istituzionale del Comune, palazzo ottocentesco con un notevole porticato. Istituto per lo studio degli ecosistemi sede principale italiana, sita in Pallanza. Giardini botanici di Villa Taranto: Realizzati dal capitano scozzese Neil McEacharn che nel 1931 acquistò un terreno di proprietà della Marchesa di Sant'Elia per poter realizzare un giardino all'inglese in terra italiana. Vennero importate da tutto il mondo decine di esemplari botanici, fino al completamento dei lavori nel 1940. I giardini ricevettero il no