Dl semplificazioni Fimaa:  “Sulla rigenerazione urbana occorre una legge più ampia e complessiva”

Dl semplificazioni Fimaa: “Sulla rigenerazione urbana occorre una legge più ampia e complessiva”

Immobiliare, Mercato, Normative
Per Fimaa, il provvedimento, approvato in Senato e prossimo alla discussione alla Camera, rischia di frenare i processi di rigenerazione urbana anziché favorirli. Roma 7 settembre 2020 – Il disegno di legge di conversione del decreto-legge semplificazioni ha superato l’esame del Senato. Il provvedimento, che legifera anche sul tema della rigenerazione urbana, martedì approderà nell’aula della Camera per la discussione generale e dovrà essere approvato in via definitiva entro il 14 settembre. Per Fimaa – Federazione italiana mediatori agenti d’affari, (la più numerosa associazione di categoria degli agenti immobiliari in Italia, con oltre 12mila imprese associate per più di 40mila operatori), aderente a Confcommercio-Imprese per l’Italia –, il provvedimento così come è stato emendato e licenziato dal Senato rischia di frenare i processi di rigenerazione urbana dei centri storici anziché…
Read More
Superbonus 110%: ora è operativo. Un quadro di normativa e documenti

Superbonus 110%: ora è operativo. Un quadro di normativa e documenti

Immobiliare, Normative
Con il provvedimento attuativo del decreto rilancio divulgato dall'Agenzia delle Entrate lo scorso 8 Agosto, sono state predisposte e approvate le regole e il modello con cui i contribuenti che beneficiano delle agevolazioni edilizie previste dal decreto dovranno comunicare al Fisco la scelta tra uno sconto in fattura da parte delle imprese che eseguono gli interventi o la cessione del credito a terzi, istituti finanziari inclusi. Cosa prevede il provvedimento dell'Agenzia? Il provvedimento dell'Agenzia delle Entrate - consultabile a questo link - specifica: gli interventi ammissibili;le opzioni previste per i contribuenti che hanno effettuato le spese di ristrutturazione/riqualificazione, ovvero: utilizzo diretto della detrazione;sconto sul corrispettivo dovuto anticipato dai fornitori che hanno effettuato gli interventi e recuperato da questi ultimi sotto forma di credito d’imposta; cessione del credito d’imposta a soggetti…
Read More
Fiscalità: dal 1 Luglio nuova soglia per uso del contante e credito d’imposta per pagamenti effettuati con mezzi tracciabili

Fiscalità: dal 1 Luglio nuova soglia per uso del contante e credito d’imposta per pagamenti effettuati con mezzi tracciabili

Immobiliare, Normative
Due previsioni contenute nell’art. 18 del Decreto Fiscale mirano a limitare l'uso del contante e ad incentivare quello della moneta elettronica al fine di contrastare l’evasione fiscale. Dal 1 Luglio e fino al 31 Dicembre 2021 la soglia dei pagamenti in contanti si abbassa da 3.000 a 2.000 euro, quindi solo fino a 1.999 euro sarà possibile dare soldi in contanti ad un’altra persona o ad un’azienda. La soglia sarà ulteriormente ridotta a 1.000 euro a partire dal 1 Gennaio 2022. Inoltre, il pagamento in contanti per cifre superiori ai tetti previsti è vietato anche quando è effettuato con più pagamenti, inferiori alla soglia, che appaiono artificiosamente frazionati.   La previsione è contenuta nell’art. 18 del decreto Fiscale - D.L. n. 124/2019 - che ha modificato la normativa Antiriciclaggio (D.Lgs. n. 231/2007). Cosa cambi su versamenti e prelievi?…
Read More
Catasto: cosa cambia col Decreto Rilancio?

Catasto: cosa cambia col Decreto Rilancio?

Immobiliare, Normative
Il Decreto Rilancio (D.L. 19 maggio 2020, n. 34) ha introdotto alcune modifiche in materia catastale. Per comodità abbiamo raggruppato in questo articolo i 3 cambiamenti principali. 1. Art. 160: Proroga del termine previsto per la contestazione di violazioni correlate ai fabbricati rurali Spostamento termine al 31 dicembre 2021 della decadenza prevista per la contestazione, a carico dell’autorità finanziaria, delle violazioni correlate agli obblighi di dichiarazione, al catasto edilizio urbano, dei fabbricati rurali ubicati nei Comuni interessati dagli eventi sismici del 24 agosto 2016, del 26 e 30 ottobre 2016 e del 18 gennaio 2017. La decadenza era già prevista per fine 2017, ma a seguito degli eventi sismici era stata spostata a fine 2020, per poi essere ancora rimandata dal dl rilancio a fine 2021. Art. 177: Esenzione prima…
Read More
Contributo a fondo perduto 2020: come ottenerlo?

Contributo a fondo perduto 2020: come ottenerlo?

Immobiliare, Normative
Le richieste possono essere inviate già da qualche giorno. Ecco a chi spetta, quali sono termini e modalità per l'invio delle domande e alcuni link utili sul contributo previsto dal Decreto Rilancio per le partite iva. Tra le disposizioni introdotte dal Decreto Rilancio per sostenere gli operatori economici danneggiati dalla crisi Coronavirus, c'è il contributo a fondo perduto destinato ai possessori di partite iva. Il contributo verrà erogato dall'Agenzia delle Entrate, tramite bonifico bancario, a coloro che ne faranno richiesta e che soddisfano i requisiti richiesti dall'Agenzia stessa. L'importo dell'agevolazione è commisurato alla diminuzione di fatturato subita a causa dell’emergenza sanitaria. L’ammontare del contributo - che non potrà essere inferiore a 1.000 euro per le persone fisiche e a 2.000 euro per i soggetti diversi dalle persone fisiche - verrà…
Read More
Immobiliare: le proposte di FIMAA per il rilancio del settore

Immobiliare: le proposte di FIMAA per il rilancio del settore

Immobiliare, Mercato, Normative
In audizione alla 10ª Commissione del Senato (Industria, commercio, turismo), Fimaa-Confcommercio ha presentato le sue proposte per favorire la ripresa del settore, a partire dalle imposte sugli immobili. Le previsioni relative al mercato immobiliare 2020 indicano un calo di circa 200mila compravendite rispetto allo scorso anno, a causa dell’emergenza sanitaria da Covid-19. Nel 2021 la ripresa delle compravendite sarà lenta e faticosa se non verranno avviati interventi strutturali in grado di ridare ossigeno all’intera filiera immobiliare. Ecco perché è un importante un'azione decisa da parte delle istituzioni. Per Fimaa, la federazione che rappresenta gli agenti immobiliari e conta oltre 12.500 imprese associate, occorre dar vita ad una riforma fiscale strutturale in grado di riattivare il comparto e il suo indotto, partendo dalla riduzione delle imposte sulle compravendite degli immobili, con ritorni positivi per l’occupazione e l’economia del Paese. Questi i 4 interventi proposti…
Read More