Immobiliare: come sarà il mercato digital dopo il Covid?

Immobiliare: come sarà il mercato digital dopo il Covid?

Durante la pandemia proptech e digital sono stati fattori abilitanti e catalizzatori chiave per il proseguo delle transazioni immobiliari nel mercato reale. Se è vero che oramai le tecnologie digitali e il web sono canali imprescindibili per il settore, il Covid - tra distanziamenti sociali e restrizioni - ha fatto emergere anche le criticità di un approccio puramente tech e l'importanza delle relazioni face-to-face. É chiaro insomma che il proptech senza il mercato reale non possa andare lontano, e viceversa. Quali saranno sviluppi e traiettorie evolutive del versante digitale del mercato immobiliare a pandemia conclusa? Pietro Pellizzari, Amministratore Delegato di Wikicasa, intervistato dai microfoni di Monitorimmobiliare prova a delineare alcuni scenari, tra percorsi di concentrazione ed internazionalizzazione, lotta per la leadership in Europa, offerta di nuovi servizi collaterali e sempre…
Leggi di più
Il venture capital Insight Partners scommette su iad, la rete immobiliare digitale

Il venture capital Insight Partners scommette su iad, la rete immobiliare digitale

É freschissima la notizia per cui Insight Partner, società americana di Venture Capital con sede a New York, ha fatto il proprio ingresso nel mondo PropTech con un investimento da oltre 300 milioni di euro in iad, azienda francese fondata nel 2008 e attiva anche in Italia. Di iad, società innovativa nel campo dell'intermediazione immobiliare - che ha collaborato e continua a collaborare con Wikicasa con cui condivide l'imprinting digitale - avevamo già parlato di recente, in quanto a settembre l'azienda ha annunciato il proseguo della propria espansione internazionale (è già attiva in Spagna, Portogallo, Italia) acquisendo la rete immobiliare messicana Neximo. La fiducia di un fondo come Insight Partners - che ha già contribuito alla crescita di web companies del calibro di Twitter, Vinted, N26 e BlaBlaCar - è…
Leggi di più
Uffici e spazi di lavoro: il Politecnico di Milano indaga come saranno nel post-Covid

Uffici e spazi di lavoro: il Politecnico di Milano indaga come saranno nel post-Covid

La pandemia ha avuto un forte impatto sul mondo del lavoro, plasmando spazi, ritmi e flussi, incidendo sulla socialità e sulle abitudini di lavoratori e aziende. Il Dipartimento di Architettura del Politecnico di Milano ha svolto un’analisi per comprendere quale sarà - dopo la cesura causata dallo scoppio della pandemia e dopo un periodo di limbo caratterizzato da quello che i ricercatori definisco ‘Covid-working’ - la famosa nuova normalità lavorativa, al fine di comprendere quali saranno gli impatti di questa nuova modalità organizzativa sulla produttività. I primi risultati dell’indagine - che è ancora in una fase pilota, come spiega la ricercatrice del PoliMi Alessandra Migliore, a causa delle difficoltà nel reperire i dati - sono stati presentati Lunedì 1 Febbraio in una diretta streaming di confronto tra architetti e rappresentanti…
Leggi di più
Abitare In entra nel mercato degli affitti con Homizy

Abitare In entra nel mercato degli affitti con Homizy

Abitare In, società di sviluppo immobiliare residenziale attiva a Milano e nell’hinterland milanese, ha vissuto un periodo di grande crescita negli ultimi anni, raggiungendo – come spiegato dall’Amministratore Delegato Marco Grillo in un’intervista rilasciata a Monitor Immobiliare – “un nuovo livello di maturità”. La società attualmente quotata all’AIM - il mercato di Borsa Italiana dedicato alle piccole e medie imprese ad alto potenziale di sviluppo - ha infatti deputato il passaggio al mercato MTA di Borsa Italiana nel segmento STAR, quello in cui le PMI d'eccellenza si impegnano a rispettare requisiti stringenti su temi di liquidità, trasparenza e governance. Altro tema, a conferma della crescita della società, è il recente lancio di Homizy, una nuova linea di business che decreta l’ingresso di Abitare In nel mercato degli affitti, con una…
Leggi di più
Tecnologie: arriva Clubhouse, il social dei messaggi vocali

Tecnologie: arriva Clubhouse, il social dei messaggi vocali

La chiusura degli account di Trump sui principali social network (Facebook e Twitter) e la costante tensione innovativa degli ultimi anni stanno facendo molto discutere sui temi legati a privacy e regolamentazione sui social network e sulla nascita di nuove piattaforme. Se TikTok - il social network cinese lanciato nel 2016 (inizialmente col nome di musical.ly) e molto diffuso tra i giovanissimi - ha oramai un business consolidato e, tra l'altro, di recente è stato travolto da una bufera legata all'età anagrafica degli utilizzatori, arrivano sul mercato nuovi player che hanno riscosso un grande interesse tra gli investitori, come Parler e Clubhouse. Clubhouse: cos'è e come funziona Quest'ultimo ha una proposta molto originale: non ci sono testi o immagini ma solo messaggi vocali e funziona su invito. Grazie a questa…
Leggi di più
Patarchi, WeAgentz: “Diversificare canali e comunicazione fa la differenza tra lavorare e chiudere”

Patarchi, WeAgentz: “Diversificare canali e comunicazione fa la differenza tra lavorare e chiudere”

WeAgentz, nato nel 2015, è un progetto di Francesco Patarchi, Daniel Casarin e Paolo Baita, tre soci che hanno voluto dar forma a un’idea semplice ma innovativa: creare un portale in cui chi vuole vendere, affittare o acquistare un immobile possa ricercare, tra migliaia di agenti immobiliari, il più adatto alle proprie esigenze. Abbiamo intervistato uno dei tre soci dell'azienda pesarese, Francesco Patarchi, sui temi caldi di questa stagione. Ecco cosa ci ha raccontato! Ciao Francesco! Com’è nata l’idea di WeAgentz? Intravedo un parallelismo con il modello 'all'americana', che presta molta attenzione al personal branding e al posizionamento del professionista. Su Realtor.com, ad esempio, uno dei principali portali USA, esiste da tempo la sezione ‘Find a Realtor’ (Trova un agente immobiliare). WeAgentz è nata dalla commistione di diverse esperienze e…
Leggi di più